domenica, 23 febbraio 2020

Cinque mete alternative per vivere Halloween in chiave ‘green’

eDreams consiglia 5 mete per un Halloween alternativo. Una festività, quella di Halloween, che sta diventando sempre più popolare anche nella penisola tanto che gli italiani che faranno le valigie per un tranquillo weekend di paura sono in crescita rispetto all’anno scorso (+17%), e spenderanno una media di 264 euro a testa.

Parco dei Mostri – Roma: il fascino della Città Eterna fa breccia nel cuore degli italiani anche per l’ultimo weekend di ottobre. Se passeggiare tra le antichità romane, godersi la cucina nelle trattorie più veraci ed esplorare le catacombe sono itinerari già percorsi, un’alternativa potrebbe essere addentrarsi nel Parco dei Mostri di Bomarzo, a un’ora di distanza dalla città. Si tratta di un complesso di monumenti che ritraggono mostri, creature e scene mitologiche circondato da una fitta vegetazione. Il verde così presente, ma smorzato dai toni dell’autunno e il pathos di queste statue creano un’atmosfera che mischia malinconia e inquietudine.

Foresta Nera – Germania: la Foresta Nera si estende lungo la catena montuosa tedesca del Baden-Württemberg ed è uno dei luoghi simbolo della Germania, in cui sono state ambientate, tra l’altro, le fiabe dei fratelli Grimm. È qui infatti che Hansel e Gretel secondo la leggenda sono stati abbandonati e rapiti da una strega. Oltre alle località caratteristiche che fanno di questa zona la culla degli orologi a cucù e alle stazioni termali, sono i tunnel creati dagli alberi ad essere i pilastri dell’architettura di un bosco che deve proprio a quell’intreccio di rami tanto fitto da non lasciare passare nemmeno la luce il proprio nome. Addentrarsi tra la vegetazione della Foresta Nera suscita nell’animo il timore che si addice ad una vera cattedrale verde.

Stanton Moor – Inghilterra: Stanton Moor è un’area dell’Inghilterra settentrionale, tre ore a nord di Londra. Questa metropoli è una calamita per gli italiani, che amano trascorrere una vacanza nella capitale che è stata in assoluto simbolo di creatività, musica, opportunità per intere generazioni. La festa di Halloween è perfetta per un viaggio in cui apprezzare il ritmo e lo swing della città. Per chi avesse però la possibilità di programmare un soggiorno più lungo con annesse gite fuori porta, Stanton Moor e la sua foresta sono un diversivo davvero sui generis. Questo distretto ricoperto dalla vegetazione e avvolto dalla nebbia è il luogo ideale in cui respirare un’atmosfera degna della Festa dei Morti. Come se non bastasse, è possibile imbattersi in megaliti, cerchi di pietre e bronzo che rievocano rituali druidi e pagani.

Foresta di Fontainebleau – Francia: all’estremità orientale della regione dell’Ile de France, la foresta di Fontainebleau è un patrimonio ambientale tutelato dallo stato francese, e una delle faggete più belle del Paese. La visita a questa foresta catapulta in un’atmosfera incantata, fatta di una flora e una fauna che trasmettono una sensazione di pace fuori dal comune. Oltre al fascino degli spazi verdi, inoltre, sarà possibile ammirare la grandezza di rocce multiformi e la solitudine di paesaggi come quello del Gole di Franchard.

Foresta dei Carpazi – Romania: il faggio è il protagonista anche in un’altra foresta spettacolare, e ugualmente tutelata: la foresta primordiale dei faggi dei Carpazi, patrimonio dell’Unesco. Questa foresta unica, dal valore inestimabile anche per la datazione della sua vegetazione e per la sua biodiversità, si estende per 185 chilometri e abbraccia diverse nazioni europee, tra cui la Romania. Ritagliarsi del tempo per passeggiare in questo ecosistema non solo sarà un’emozione che toglie il fiato, ma consentirà di osservare da vicino l’ambiente che fa da sfondo a innumerevoli leggende gotiche, di cui Dracula è il capostipite, assaporando di persona l’atmosfera che ha ispirato l’origine di questi racconti.

News Correlate