sabato, 16 Gennaio 2021

5 itinerari per una vacanza a piedi in Europa secondo Opodo

Opodo suggerisce 5 itinerari in Italia e in Europa, per viaggiare a piedi, e riscoprire se stessi e la bellezza della natura.
In Italia, c’è il cammino di San Francesco, in Umbria: si raggiunge Assisi seguendo i passi di San Francesco, partendo da Nord (La Verna) o da Sud (Greccio) e camminando lungo la Valle Reatina, attraversando una pianura circondata da colline e monti dove il Santo compose il Cantico delle Creature. Da La Verna ad Assisi, il cammino si snoda per una lunghezza di 192 km percorribili in circa 12 giorni, iniziando dal santuario di La Verna fino ad arrivare ad Assisi e passando per Sansepolcro, Città di Castello e Gubbio. 
In Turchia c’è il cammino di San Paolo: 500 km percorribili in 8 giorni, fra rovine romane e natura selvaggia. Questo cammino è rimasto fuori dai circuiti del turismo di massa: si parte da Perge vicino alla città di Antalya, per arrivare a Yalvaç, o Antiochia di Pisidia, antico centro del cristianesimo in Asia Minore. Si passa attraverso pittoreschi villaggi in pietra dove il tempo si è fermato attraverso la suggestiva catena montuosa del Tauro.
Tra Francia e Spagna, c’è invece la Rotta del ferro tra miniere, fabbriche e villaggi di minatori che fanno ormai parte dell’ambiente delle regioni di Andorra, Catalogna, Paesi Baschi, Languedoc- Roussillon e Acquitania. Questo percorso, che invita i camminatori a scoprire i luoghi delle ferriere, è stato dichiarato dall’Europa di interesse culturale.
La via di Mozart, in Austria, si snoda tra Salisburgo e Rosenheim, seguendo i luoghi della vita del grande compositore austriaco. Si passa fra i fiumi Salzach e Inn toccando i laghi bavaresi del Chiemgau e quelli austriaci del Salisburghese, fra stazioni termali, maestose montagne e parchi naturali. Lungo 410 km, si può percorrere in bicicletta in 8-12 giorni o a piedi.
Infine, un altro tour italiano: la via degli Etruschi, tra Toscana ed Emilia Romagna: una camminata nella storia, percorribile in 5-6 giorni, che parte dall’antica città etrusca di Artimino in Toscana e, dopo aver attraversato la valle del Bisenzio, Prato e valicato l’Appennino arriva a Marzabotto (in etrusco Kainua) mettendo in collegamento Toscana ed Emilia Romagna. L’antico tracciato, probabilmente utilizzato fin dall’epoca etrusca, è percorribile in 5-6 giorni ed èdi particolare interesse soprattutto per i parchi archeologici che attraversa, fra cui la Via dei Sepolcri a Vetulonia e le Vie Cave tra Sovana e Pitigliano. 

News Correlate