domenica, 16 Maggio 2021

Anche i prodotti gastronomici sono un’attrazione per i turisti esteri

A pochi giorni dall’inaugurazione di Expo, PaesiOnLine.it ha analizzato i post, le recensioni, i commenti social e i voti inseriti dagli utenti di tutti i portali esteri del gruppo per capire quali prodotti siano considerati più rappresentativi della nostra tradizione culinaria, e a quali aree geografiche vengano associati.

Sono stati esclusi dall’analisi i ‘grandi classici’ come la pizza, la pastasciutta, ecc. Tra i prodotti più nominati troviamo la polenta. Molto gradite anche le pietanze a base di pesce, caratteristiche di ogni paese di mare che si rispetti: caciucco toscano e baccalà sono alcuni degli esempi di maggior successo. Non mancano i formaggi, oltre al Parmigiano Reggiano, anche lo stracchino e squacquerone, rispettivamente toscano e romagnolo.
Tra i prodotti italiani più invidiati c’è sicuramente l’olio extravergine di oliva. L’olio fa breccia nel cuore dei turisti stranieri, dalla Toscana, provincia di Firenze in primis, alla Puglia e al Salento.

L’analisi di PaesiOnLine si concentra infine sui dolci. Tra quelli più graditi c’è lo strudel di mele, tipico del Trentino Alto Adige. Per chi visita il Piemonte, in particolare Torino è invece quasi obbligatorio l’assaggio dei gianduiotti. Molto famosi anche i dolci meridionali: cannolo e cassata a Palermo e in tutta la Sicilia, sfogliatella e babà a Napoli sono vere attrazioni. http://www.paesionline.it 

News Correlate