mercoledì, 3 Marzo 2021

Mete poco note, pellegrinaggi e vacanze gastronomiche: cosa è cool nel 2018

momondo ha studiato l’evoluzione delle abitudini di viaggio a livello globale per scoprire cosa sarà davvero trendy quest’anno e cosa stimolerà maggiormente le persone a mettersi in viaggio. Vinceranno le destinazioni fuori dai classici circuiti rispetto a quelle più tradizionali, i sapori autentici delle cucine locali, i viaggi con tutta la famiglia e non solo.

A seguito dell’ondata di turismo che ha coinvolto le più famose città del mondo nel 2018, infatti, i viaggiatori guarderanno a destinazioni meno note, ricercando sentieri poco battuti dal turismo di massa con l’obiettivo di evitare gli affollamenti nelle grandi città e prediligendo atmosfere cool ma non inflazionate. Ne beneficeranno in particolare quelle destinazioni che hanno tutto il fascino delle metropoli ma sono ad ora prive del classico caos del turismo collettivo, come ad esempio Siviglia e Valencia.

Viaggiare fa rima con cibo e con la scoperta dei prodotti locali e spesso uno dei migliori modi per immergersi in una nuova cultura è proprio sedersi a tavola. I foodies più temerari che desiderano provare questo nuovo trend in un ambiente mozzafiato oltrepassando i confini del mondo occidentale, dovranno fare rotta verso il Giappone, dove i mercati locali sono molteplici e la cucina è raffinata e ricca di storia.

Il desiderio di vivere un’esperienza di viaggio autentica si conferma un trend forte anche per quest’anno. Il turista nel 2018 si fa coraggioso e desideroso non solo di contemplare viste mozzafiato e visitare nuovi paesi, ma si pone l’obiettivo di raggiungere traguardi importanti durante il proprio viaggio. Mettersi alla prova con maratone, scalate e pellegrinaggi sarà tra i must del 2018: scalare il Kilimanjaro o percorrere il cammino di Santiago de Compostela sono solo due delle infinite e affascinanti opportunità che il mondo offre ai viaggiatori.

 

 

News Correlate