martedì, 28 Settembre 2021

Per Natale gli italiani volano all’estero

Per queste festività il 76% degli italiani volerà oltre i confini del Paese, il 4% in più rispetto al 2012. La vera novità riguarda la crescita delle prenotazioni su mete di lungo raggio (27%), mentre le città europee vedono diminuire il proprio peso al 49% e i voli nazionali scendono al 24%.
Se in estate sono le destinazioni spagnole a raccogliere la quota maggiore di prenotazioni a livello europeo, a Natale e Capodanno sono le città più a nord a conquistare il podio delle top 5. La classifica vede sul podio Londra, Parigi, Amsterdam e Berlino. Madrid segue la sorte di Barcellona, uscita dalla classifica, e cede il 5° posto a Bucarest. La new entry della classifica si distingue per il prezzopiù alto a tratta (112 euro), mentre Parigi è quella più conveniente (91euro).
In generale, i voli low cost sono scelti nel 56,2% dei casi (spesa media di 98 euro) e quelli tradizionali nel 41,5% (118 euro), ma continuano a crescere i voli combinati che permettono di abbinare proposte di diverse compagnie aeree e categorie di voli, spendendo in media 105 euro.
Per chi decide di rimanere in patria, i voli nazionali vedono prevalere ancora una volta la Sicilia, con Catania e Palermo in cima alla top 5, rispettivamente con il 26,3% e il 12,8% delle prenotazioni. Si tratta per lo più di gente che lavora fuori e rientra per le festività. Questa tendenza è confermata dalla percentuale di chi viaggia da solo: secondo i dati dell’ Osservatorio Volagratis è ben il 40,6% di tutte le prenotazioni effettuate sul sito. Le coppie sono il 37,7%, i gruppi di amici il 13,7% e le famiglie, con uno o più minori, il 9%.
Aumento di prenotazioni in tutte le destinazioni extra-europee, in particolare l'area asiatica guidata dalla Thailandia (8,4%). Trend positivo anche per i Paesi del Nord America, all'8,6% dal 3,6%. Gli Usa raccolgono l'87,6% delle prenotazioni. New York è più richiesta dagli italiani con quasi 3 prenotazioni su 5 e un costo medio a tratta di 338 euro. In classifica anche Bangkok (438 euro) e Miami (472 euro). Dubai e Marrakech escono dalla top 5 a favore de L'Avana (477 euro) e Casablanca (164 euro).
La maggior parte delle partenze si concentra intorno a Capodanno (34%) e sale al 13% la percentuale di coloro che decidono di partire dopo Capodanno, approfittando degli sconti vantaggiosi post festivi.
Per quanto riguarda gli arrivi in Italia sono soprattutto i tedeschi (19,2%) e i russi (17,2%) a scegliere il nostro Paese per le vacanze natalizie. Seguono gli inglesi (10,8%) e i francesi (9,9%). Al top Roma, Milano e Napoli, rinomata per i suoi presepi e le forti tradizioni natalizie.
Tra le soluzioni di viaggio che includono volo e hotel, Parigi si conferma la meta europea più richiesta con l'11,4% delle prenotazioni. Budapest scivola alla 5^ posizione a pari merito Berlino (5,5%), e lascia il secondo posto ad Amsterdam (7,5%). Londra conferma la 3^ posizione (7,2%) mentre Barcellona esordisce nella top 5 al 4° posto, prenotata nel 6,5% dei casi. Anche nei pacchetti vacanze, New York è la destinazione di lungo raggio prediletta dagli italiani con un prezzo medio a persona attorno ai 1.000 euro per un soggiorno di 6 giorni. In ripresa le prenotazioni su Sharm el Sheik. Il costo medio a persona per 9 notti tra Natale e Capodanno si aggira attorno ai 900 euro.

News Correlate