sabato, 19 Giugno 2021

Allentamento restrizioni in Polonia, cosa sapere prima di mettersi in viaggio

Visto l’importante calo dei nuovi contagi da coronavirus in Polonia, maggio è il mese in cui le misure anti-Covid vengono allentate. A partire dall’8 maggio sono stati aperti per tutti i turisti gli alberghi e altre strutture ricettive. Dal 15 maggio riapre la gastronomia con servizio all’esterno, mentre dal 28 maggio sarà consentito anche il servizio all’interno dei bar, pub e ristoranti con capacità massima al 50%.

A partire dal 15 maggio in Polonia non vige più l’obbligo di portare le mascherine all’aperto. La mascherina rimane obbligatoria al chiuso, ad esempio nei mezzi pubblici e nei negozi. Sono state riaperte le attività culturali, come le gallerie d’arte e musei. Cinema e teatri per ora solo all’aperto, ma dal 29 maggio verranno aperti anche quelli al chiuso. I parchi divertimento riaprono il 21 maggio con capacità massima al 50%.

Tutti i passeggeri che arrivano da paesi dell’Area Schengen, quindi anche dall’Italia, possono essere esenti dalla quarantena di 10 giorni in presenza del risultato negativo al test COVID-19 (molecolare o antigenico) effettuato non prima di 48 ore dal momento di attraversamento del confine. Anche le persone che hanno effettuato il pieno ciclo vaccinale COVID-19 sono esenti dalla quarantena. Vengono onorati i vaccini approvati dall’Unione Europea.

Per i passeggeri in arrivo da paesi fuori dall’Area Schengen la quarantena di 10 giorni è obbligatoria, ma è consentita l’esenzione dalla quarantena in base a un test effettuato direttamente in Polonia, entro 48 ore dall’arrivo. L’unica eccezione viene fatta per gli arrivi dall’India, Sudafrica e Brasile; in questi casi la possibilità di interrompere la quarantena attraverso un test negativo per il Covid avviene non prima dei 7 giorni dall’arrivo in Polonia.

https://www.gov.pl/web/coronavirus

News Correlate