martedì, 24 Novembre 2020

Malta riconverte i disoccupati del turismo: offerto lavoro per contact tracing

I lavoratori delle attività turistiche maltesi, disoccupati a causa dell’ epidemia di Covid-19, sono stati invitati ad unirsi ai team di tracciamento dei contatti dei casi positivi. Lo ha annunciato l’Authority maltese del turismo (Mta) con un post su Facebook in cui sono stati precisati i termini dello schema concordato con l’agenzia governativa per lo sviluppo (Malta Enterprise) nel chiaro intento di risolvere due problemi con una sola mossa. Le attività collegate al turismo sono state ovviamente le più colpite a Malta, dove ad esempio circa il 30% dei ristoranti ha già chiuso definitivamente i battenti e molti alberghi hanno da mesi sospeso l’attività. I disoccupati del settore che accetteranno di trasformarsi in ‘contact tracers’ continueranno a ricevere il sussidio di disoccupazione da 800 euro al mese, attivato già durante il lockdown della scorsa primavera, e per la nuova attività riceveranno un compenso di 5,28 euro l’ora.

News Correlate