giovedì, 13 Maggio 2021

HackatonBiz, maratona di cervelli per rilanciare la Via Francigena

Tante le novità che si contraddistingueranno la 14^ edizione del ‘BizTravel Forum’, evento di riferimento in Italia per la mobility, gli eventi e il turismo organizzato dal Gruppo Uvet  e in programma il 15 e 16 novembre presso Fiera Milano City. Quella maggiormente di rilievo è l’HackatonBiz, sfida di 24 ore per innovare l’esperienza del viaggio con il digitale organizzata in collaborazione con Talent Garden, la più grande piattaforma europea per i talenti del digitale.
Un Hackathon è una maratona di brainstorming, durante la quale professionisti di differenti settori vengono riuniti in gruppi di lavoro per sfidarsi in un contest di creatività e innovazione per costruire un progetto, che sarà poi valutato da una giuria di esperti.

I team saranno composti da partecipanti tra differenti professionalità quali operatori turistici, programmatori, sviluppatori, studenti, grafici e designer. I ‘mentor’ saranno coloro che avranno il compito di stimolare e accelerare il processo di idea generation degli sviluppatori, e saranno scelti tra eccellenze nel campo del turismo e dell’innovazione. I giurati, che dovranno decretare il vincitore dell’HackathonBiz, saranno i rappresentanti d’importanti realtà economiche italiane chiamati a valutare i progetti creati.

Alla base dell’HackatonBiz c’è lo sviluppo della Via Francigena, un percorso che va dal Passo del Gran San Bernardo fino alla Capitale, articolato in 45 tappe che attraversano 6 Regioni italiane per un totale di 540 miglia (869km).

I partecipanti dovranno sviluppare un progetto di riqualificazione di questo itinerario, utilizzando tutte le competenze e gli strumenti a propria disposizione. Il progetto dovrà comprendere un nuovo network di servizi al turista e fornire una piattaforma digitale che li includa tutti, creare un modello di valorizzazione e di business applicabile anche su altri itinerari italiani e internazionali, nonché dar vita a una grande opportunità per rilanciare le piccole imprese e per promuovere le eccellenze locali dell’artigianato. Inoltre il progetto è volto a migliorare l’esperienza turistica del viandante, andando a porre le basi per generare nuovi spazi per servizi innovativi, o per il miglioramento e l’implementazione di quelli già presenti.

Obiettivo principale è aumentare l’afflusso di turisti sulla Via Francigena e generare nuove opportunità di business, ma anche far riscoprire e al tempo stesso rivalorizzare il patrimonio culturale italiano.

Ciò significa ampliare la rete dei servizi locali, riqualificare le infrastrutture già esistenti, ad esempio recuperando le strutture religiose storiche e trasformandole in ostellerie, creare l’opportunità per organizzare nuovi eventi per promuovere il territorio, i suoi attori e i suoi prodotti.

News Correlate