mercoledì, 12 Agosto 2020

Oltre 2000 spettatori online per ‘1^ edizione Territori e Italianità’

Oltre 5000 visualizzazioni da parte di più 2000 spettatori tra Facebook, Youtube e il sito web. È il bilancio finale della 1^ edizione di ‘Territori e Italianità’, l’evento sulla ripartenza e la condivisione di buone pratiche delle destinazioni italiane che si è tenuto online lo scorso 23 giugno. Dieci ore di dibattito in diretta con 32 speaker per una giornata di discussione molto partecipata, che ha generato 1155 interazioni tra relatori e pubblico. Particolarmente apprezzato è stato il panel conclusivo a cui hanno preso parte alcuni Destination Manager europei e che ha portato nei giorni successivi a ragionare su uno sviluppo della community che si è aggregata attorno all’evento anche in chiave internazionale.

“Il web ci ha permesso di riunire un pubblico che sarebbe stato molto più difficile da coinvolgere in un evento dal vivo. I consensi ricevuti anzitutto dagli stessi speaker rappresentano un riscontro significativo sul successo dell’evento e dei temi scelti. Per questo motivo abbiamo deciso di trasformare i 6 temi dei panel di Territori e Italianità in altrettanti gruppi di studio e approfondimento grazie al contributo degli stessi speaker e di altri autorevoli professionisti, accademici, imprenditori”, ha detto Andrea Succi, ideatore dell’evento.

Il passo successivo di ‘Territori e Italianità’ sarà quello della pubblicazione del Libro Bianco del Destination management, un ebook riassuntivo della giornata di lavori che sarà approfondito in una rubrica omonima su Qualitytravel.it, media partner dell’evento, in cui alcuni degli speaker saranno coinvolti come responsabili dei 6 temi scelti. In questo modo il sito web di Territori e Italianità, www.territorieitalianita.it, diventerà uno spazio di confronto ma anche di racconto su quanto si sta facendo da parte di DMC di eccellenza, DMO e Amministratori locali motivati e pronti a fare la propria parte per dare qualità alla governance dell’Ospitalità italiana. Inoltre si sta valutando una traduzione in inglese del sito web per mettere in rete esperienze europee dopo che sono arrivate disponibilità in tal senso da alcuni paesi del Nord Europa. Sempre sul sito web dell’evento è anche disponibile il replay della giornata di incontri.

L’interesse si è concretizzato anche nella creazione di un maggiore connubio con la Community Turismo di Manageritalia, la Federazione dei manager del terziario che ha patrocinato l’evento, presente con vari speaker nell’evento appena concluso.

News Correlate