sabato, 2 Luglio 2022

Sailwiz porta in Italia le vacanze in barca a vela semplici e accessibili

Da poco tempo è arrivato in Italia Sailwiz, la piattaforma spagnola per condividere i viaggi in barca a vela, senza bisogno di avere già un gruppo o uno skipper. Fondata a Madrid nel maggio del 2017 da Álvaro García de Polavieja e Emilia del Carmen Marina Sieira, Sailwiz apre al mercato italiano per il suo quinto compleanno, portando anche nel nostro paese un nuovo concetto di turismo in barca a vela: slow e rispettoso dell’ambiente, aggregativo poiché facilita le nuove conoscenze e le nuove amicizie, e, soprattutto, per tutte le tasche.
Molte persone che amano questo tipo di vacanza spesso rinunciano a farla perché credono sia troppo dispendiosa, o perché non hanno un gruppo abbastanza numeroso per dividere la spesa della barca e dello skipper, o proprio perché non sanno a chi rivolgersi per trovare qualcuno in grado di organizzare un viaggio che risponda ai loro desideri.
Sailwiz vuole fornire una soluzione a tutti questi dubbi, mettendo in contatto gli skipper che organizzano viaggi di diversa durata (da un giorno a più settimane), ma anche diversa tipologia, per rispondere ai desideri di tutti: regata, gita, escursione, crociera.
Non è necessario avere già un gruppo, Sailwiz creerà gli equipaggi con persone che desiderano fare la stessa esperienza. Questo vuol dire che si può partire anche da soli o in poche persone. Un modo per ammortizzare i costi con altri, e fare nuove conoscenze.
Tra le mete proposte, anche le Isole Baleari, la Sardegna e le Isole Greche, e da fine maggio prenderà il via un insolito Cammino di Santiago in barca a vela! Un modo originale, suddiviso in varie tappe, per fare uno dei cammini più amati ed emozionanti.
Per agevolare la comunicazione tra skipper ed equipaggio, e comunicare eventuali dubbi o esigenze particolari, Sailwiz mette in contatto le due parti tramite una chat diretta, così da poter dialogare senza alcuna intermediazione.
“Con il nostro progetto vogliamo rendere accessibili e incentivare le vacanze in barca a vela. – Spiega Giulia Pigozzo, Country Manager Italia – Crediamo sia un modo bellissimo per scoprire i territori da nuove prospettive (la terra ferma dal mare ha tutto un altro fascino), senza la fretta e senza stress, godendo non solo del luogo, ma del viaggio stesso. Inoltre, la barca a vela ha un impatto sull’ambiente minore rispetto ad altri mezzi di trasporto, e ci permette di allontanarci dalla costa, spingendoci dove il mare è più blu e pulito. Sulla nostra piattaforma, inoltre, ci sono offerte per tutte le tasche, a partire da un centinaio di euro circa”.
Un turismo aggregante e rispettoso, ma anche una buona opportunità per gli skipper di promuovere la propria attività e il proprio lavoro. Basterà caricare online la proposta di viaggio, gita o escursione, ed aspettare le iscrizioni.

News Correlate