sabato, 10 Aprile 2021

Va forte il B&B soprattutto tra le coppie italiane

Anbba: nel 2006 occupazione media del 58%. E per prenotare si usa Internet

Anno positivo questo 2006 appena trascorso per i bed and breakfast italiani. Lo rileva un’indagine condotta dall’Anbba, Associazione nazionale bed and breakfast e affittacamere, aderente alla Confedilizia. Settore in crescita considerato oltre la metà dei gestori interpellati ha dichiarato di avere avuto nel corso dell’ultimo anno un’occupazione media della struttura pari al 75% contro un’occupazione media totale pari al 58%. Internet è lo strumento più usato per conoscere le strutture e prenotare (59%), seguito dal passaparola (26%), le guide specializzate (9%) e le locali aziende turistiche (6%). I più assidui frequentatori dei bed and breakfast sono soprattutto coppie (79%) mentre il soggiorno medio di permanenza è di 2,5 giorni. Per quanto concerne la nazionalità dei frequentatori dei b&b, nella maggior parte dei casi si tratta di italiani (81%). La piccola fetta (19%) degli stranieri vede in prima fila i tedeschi (25%), il 22% proviene dai paesi del Nord Europa, il 20% dagli Usa, il 12% dall’Est Europa, il 7% dalla Francia, il 7% dall’Inghilterra, il 3% dalla Spagna ed il 4% da altri Paesi. Ma il vero successo dei b&b è decretato dai prezzi economici: il prezzo medio praticato per camera doppia è, infatti, di 65 euro.

News Correlate