Mts City Breaks, crescita del 45% del mercato italiano nel 2019

Il trend di crescita del mercato italiano ha superato le aspettative e MTS City Breaks, fornitore globale, con sede ad Atene, di soluzioni alberghiere, noleggio auto, trasferimenti e tour che offre i propri servizi ad adv e TO, chiude il 2019 con una crescita del 45%, fatta segnare dai volumi prodotti dall’Italia, piazza su cui l’azienda sta puntando con l’obiettivo di farla diventare nei prossimi tre anni il proprio mercato di riferimento, insieme a quello greco. Molta soddisfazione in casa MTS City Breaks anche per l’avvio del 2020 che, a poche settimane dall’inizio dell’anno, evidenzia per le adv italiane un aumento delle prenotazioni del 18% con gli Stati Uniti, la Grecia e l’Italia in vetta all’elenco delle mete più prenotate.

“Siamo gratificati e felici per la performance prodotta dal mercato italiano. Un incremento del 45% testimonia che la nostra previsione di un importante potenziale di crescita è corretta e che una strategia votata all’offerta di un servizio sempre più personalizzato e capillare porta buoni frutti in tempi brevi. L’avanzamento del nostro piano di sviluppo, oltre all’aumento del prodotto globale sulla nostra piattaforma, sono i due principali assi strategici che prospettano anche per il 2020 una brillante performance da parte del mercato italiano. I numeri dell’inizio dell’anno evidenziano risultati molto positivi e non è un caso che le richieste per gli USA abbiano segnato un’impennata dopo l’ingresso autunnale di 50.000 nuovi hotel nella nostra banca dati, portando gli Stati Uniti al terzo posto delle mete più richieste dagli italiani nel 2019 e, per ora, al primo del 2020”, commenta Giacomo Morra, responsabile per il mercato italiano di MTS City Breaks.

La positività dei dati italiani si unisce a quella registrata da MTS City Breaks su scala mondiale: il 2019 complessivamente ha segnato un incremento del 20%, frutto anche della crescita dell’offerta worldwide veicolata dalla piattaforma, che oltre alla programmazione americana ha potenziato in particolare l’Oriente e le città top seller mondiali.

Dando un’occhiata in dettaglio ai numeri del 2019, si rileva che le cinque mete più richieste del 2019 in Italia sono state Grecia, Italia, Stati Uniti, Spagna ed Emirati Arabi. Tra le città, i risultati migliori riguardano Dubai, Milano, Roma, Parigi e New York. Tra i paesi emergenti del 2020 si mette in evidenza il Brasile, attualmente presente nella top 5 delle mete maggiormente prenotate.

“Iniziamo il 2020 forti dell’ottimo bilancio segnato dall’anno appena concluso. Siamo al lavoro per potenziare ulteriormente la nostra gamma di prodotto, accompagnata da un costante aggiornamento della competitività del pricing, fattore che, abbinato alla qualità, il mercato coglie con grande prontezza. Tra le città più richieste in Italia lo scorso inverno figurano Milano, Roma, Dubai, Londra e New York: gli incrementi maggiori, con picchi del 75%, sono stati generati proprio da quelle contraddistinte dalle ottime tariffe che abbiamo negoziato”, conclude Ellie Varna, direttore commerciale di MTS City Breaks.

Dal 1997, anno della sua fondazione, MTS City Breaks ha sviluppato un’importante rete di integrazioni con fornitori dai contenuti completi e affidabili, con l’obiettivo di garantire ai propri clienti in tempo reale l’accesso alla selezione delle migliori contrattazioni hotel.
Presente in Italia dal 2009, la piattaforma opera con una rete che conta oltre 500.000 hotel in tutto il mondo, 20.000 contratti diretti con le principali catene alberghiere e proprietà indipendenti, nonché oltre 3.000 accordi diretti in Grecia.

News Correlate