martedì, 22 Settembre 2020

Il bilancio dell’estate australe di Australian Travel

Australian Travel fa un bilancio di un’estate soddisfacente. “Siamo contenti dei risultati – spiega Agatino Falco, fondatore e titolare del TO – sebbene nel nostro piccolo, perché i feedback dei passeggeri hanno riconosciuto e premiato la nostra grande passione per il lavoro e per le destinazioni che proponiamo. È ora di fare un bilancio dell’estate appena conclusa – prosegue – posso dire che siamo soddisfatti soprattutto per il modello cui ci ispiriamo. Non puntiamo ai numeri ma alla qualità del prodotto e del servizio. Il reparto booking è sempre attento e altamente preparato, il che sortisce nell’altissima soddisfazione da parte dei clienti”.

Le percentuali del fatturato si mostrano in crescita e si riconferma al primo posto nelle richieste l’Australia, il core business del TO.
Nell’area ‘Pacifico’ l’incremento più significativo lo ottiene la Polinesia Francese seguita delle Isole Cook.
“Andando sempre più in profondità nell’analisi delle richieste ricevute in questo 2017 – continua Falco – vediamo che sull’Australia aumenta sempre di più la richiesta di pacchetti ed escursioni organizzate piuttosto che il classico self drive; esattamente al contrario della Nuova Zelanda dove la parte del leone la fa proprio il self drive. Gli hotel di lusso lasciano il posto ai B&B, che i clienti preferiscono, per poter vivere un’esperienza più vera ed autentica. Il Pacifico fa rilevare una grande crescita numerica della Polinesia Neozelandese (Isole Cook) con richiesta di combinati tra le isole mentre, la Polinesia Francese, presenta una frammentazione di richieste perché il cliente desidera suddividere la sua esperienza tra strutture di lusso e tipici Boutique Lodge, per vivere a 360° l’offerta e l’atmosfera Polinesiana”.
Australian Travel presenta nuove proposte adatte anche a persone con disabilità, selezionando hotel con camere e bagni accessibili ed escursioni con possibilità di caricare la sedia a rotelle su mezzi appositamente attrezzati. Un notevole servizio per chi spesso trova insormontabili barriere e deve rinunciare di conseguenza al viaggio.
“Ci siamo anche concentrati sul web con il nuovo sito internet dotato di piattaforma altamente “responsive – conclude Falco – non tralasciando l’aspetto ‘social’, ormai imprescindibile per parlare ad una più ampia e delocalizzata platea. Abbiamo dato vita alla nuova pagina Facebook sulla quale pubblichiamo 3 volte a settimana video emozionali, foto, curiosità e ricette dal mondo.
Ricordiamo le destinazioni su cui è specializzato il TO: Australia, Nuova Zelanda, Isole Fiji, Isole Cook, Nuova Caledonia, Polinesia Francese, Isole del Pacifico.

News Correlate