sabato, 31 Ottobre 2020

Ecco le mete meno romantiche al mondo

San Valentino da sempre divide i più romantici da chi, invece, non tollera questo marketing invadente. Affinché i single e i grinch dell’amore non si debbano rinchiudere in casa, lo staff di Piratinviaggio.it ha messo insieme qualche consiglio per sopravvivere al meglio a questa giornata.
Tra i posti meno romantici del mondo c’è Belgorod, città di 350.00 abitanti, perfetta per evitare San Valentino, visto che questa festa è semplicemente proibita. Secondo gli abitanti di Belgorod, la festa di San Valentino incoraggerebbe la libertà sessuale piuttosto che il vero amore.

Assenza di romanticismo garantita anche a Charleroi, famosa per essere ‘la città più brutta del Belgio’. Con il ‘Charleroi Adventure Tour’ è possibile verificare di persona se tale detto sia vero o meno. Anche a Rotorua, in Nuova Zelanda, sono proibite le farfalle allo stomaco, a causa della prepotente puzza di zolfo che invade la città.

Ad Amsterdam, invece, si può visitare il museo ‘Micropia’, un reparto del Giardino Zoologico dedicato ai microorganismi. Il 14 febbraio vengono scambiati baci che possono poi essere esaminati al microscopio. Se la chimica del bacio funziona, si può passare alla fase successiva e con l’evento ‘Wed & Walk’ fare un test di matrimonio. Le coppie in prova possono portare avanti l’intero programma: fedi, abiti, servizio fotografico e cerimonia romantica. Dopo un giorno però il matrimonio temporaneo non sarà altro che un romantico ricordo.

Mentre in America e in Germania è obbligatorio donare fiori e regali romantici, in Finlandia il 14 febbraio si festeggia Ystävänpäivä, giornata dell’amicizia, in cui gli amici si scambiano dolci e cartoline per esprimere il reciproco affetto. In Giappone per la festa degli innamorati è solo l’uomo a ricevere un pensiero, e nella fattispecie del cioccolato. Non importa che sia il marito, un amico o un semplice collega.

News Correlate