sabato, 31 Ottobre 2020

Siglata collaborazione tra Lab Travel e l’Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo

Nei giorni scorsi si è svolta la 1^ convention nazionale di Lab Travel Euphemia. Per due giorni oltre 70 personal voyagers provenienti in maggioranza da Nord e Centro Italia si sono riuniti per conoscere le novità del gruppo e condividere le proprie esperienze professionali. Protagonista della prima giornata è stata Israele, destinazione da poco inclusa nella programmazione Lab Travel, a seguito della condivisione di un agreement con il Ministero del Turismo di Israele, basato su attività b2b e b2c per la promozione su tutto il territorio nazionale in ambito leisure.
“Il modello di business di Euphemia, innovativo e dinamico, rappresenta per Israele una splendida opportunità – dice Avital Kotzer Adari, direttrice dell’Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo in Italia – grazie al suo approccio tailor made, basato su empatia e condivisione delle informazioni, passioni ed emozioni, direttamente a casa del potenziale cliente, mix fondamentale per una perfetta promozione della nostra Terra. Siamo orgogliosi di aver siglato il nostro primo accordo di marketing con Lab Travel, crediamo molto nell’evoluzione del mercato, ed Euphemia ne è un ottimo esempio; siamo convinti che insieme raggiungeremo importanti risultati, a breve e a lungo termine”.
É stata già fissata una data per un secondo evento in collaborazione con Israele, questa volta b2c, che si terrà a Torino nelle prossime settimane. “Siamo molto onorati – afferma Ezio Barroero, presidente di Lab Travel Group/Euphemia – per questa prestigiosa partnership con il Ministero del Turismo di Israele, un Paese fortemente innovativo che ben si coniuga con la nostra realtà aziendale. Nel progetto Euphemia il principale protagonista è l’adv, con la sua capacità di attrarre ed entusiasmare i propri clienti grazie ad una continua attività di ricerca. L’esperienza decennale dei nostri ‘Personal Voyager’ fa sì che ogni viaggio possa essere ‘cucito su misura’ al cliente, soprattutto nel caso di una Terra così ricca di storia, arte, cultura, attrazioni e natura come Israele. Una meta affascinante e coinvolgente, tale da condurre la passione lavorativa dei nostri personal voyager verso la proposta di itinerari variegati ed emozionanti”.

News Correlate