lunedì, 22 Luglio 2024

Rinnovato il portale ‘Cina’ di Evolution Travel

Destinazione che suscita sempre un’aurea di mistero, la Cina adesso è pronta a svelare anche i suoi aspetti meno conosciuti e le sue località un tempo irraggiungibili dai viaggiatori italiani. Evolution Travel ha riaperto, aggiornato e rinnovato il suo portale web dedicato ai viaggi in Cina: https://cina.orizzonteviaggi.com/it_IT/home.html

Ad occuparsi del restyling, Emilio Zanetti e Valeria Silvestrini, consulenti di riferimento del prodotto Cina per Evolution Travel, e il consulente tour operator Evolution Travel Giancarlo Vetrugno, che ha lavorato alla ricerca delle proposte dei fornitori, in particolare dei tour con guide che parlano in italiano, all’aggiornamento dei programmi di viaggio e dei voli aerei, le convenzioni, gli accordi con gli hotel.

“Le richieste per la Cina stanno aumentando moltissimo – spiega Giancarlo Vetrugno – È un Paese che è stato chiuso per tanto tempo a causa del covid, solo dal marzo 2023 è stato possibile viaggiare, ma con limitazioni. Ora invece il governo cinese ha anche tolto l’obbligo di visto fino al 2025, per viaggi di 15 giorni”.

Le tipologie di viaggi proposte sul portale sono per lo più tour di gruppo ben organizzati anche con guide in italiano, a partire da 7 giorni fino a quelli più lunghi, considerando la vastità del Paese e le difficoltà spesso dovute alla lingua, ma anche ad usanze diverse.

“Il viaggio più richiesto è quello guidato, in quanto ci sono difficoltà obiettive, dalle modalità di pagamento che spesso avvengono solo tramite alcune app, alla necessità di iscriversi per svolgere alcune visite, alle prenotazioni che talvolta sono solo in lingua cinese – spiega Emilio Zanetti – La Cina è super tecnologica e ci sono diversi aspetti da conoscere, ma gran parte della popolazione non parla l’inglese o altre lingue occidentali, in quanto tutto si è evoluto molto in fretta”.

Il vantaggio di organizzare un viaggio con Evolution Travel sta anche nell’entrare a contatto di dinamiche turistiche locali, che possono agevolare i visitatori nei loro spostamenti. Ad esempio, per visitare la famosa Città Proibita di Pechino, senza un accordo con gli operatori locali ci vogliono ore di fila per entrare. Inoltre, con il nuovo portale, Evolution Travel può predisporre tour personalizzati, con guida riservata.

Tante le proposte tra cui scegliere come il tour classico di circa 8 o 9 giorni che comprende la visita a Pechino, con tappa a Xi’an, antica città imperiale con l’esercito di terracotta e Shanghai, compreso il volo interno per la capitale economica cinese. Oppure il tour che consente di raggiungere la caratteristica località di Guilin, considerata una delle più pittoresche del Paese e situata sulla riva ovest del fiume Li: qui si può partecipare ad una suggestiva crociera tra colline a forma di panettone e risaie, ed esplorando la vita del fiume. Più gettonata ultimamente è la zona del Tibet. Vicino c’è Chengdu, la capitale del Sichuan, molto famosa e visitata anche dai cinesi. Qui c’è il centro per la conservazione dei panda e sono tanti coloro che raggiungono questa località per vedere da vicino i bellissimi animali. Un luogo, tra l’altro, dal clima ideale, nel quale sembra essere sempre primavera, e dove la cucina locale è molto rinomata. Il viaggio può proseguire nella provincia dello Yunnan al confine con il Vietnam, dove visitare villaggi tradizionali del sud, quasi isolati tra le montagne e che per secoli hanno mantenuto inalterato il loro aspetto architettonico. Da qui si parte spesso per andare in Tibet. Tra le destinazioni particolari, seppure più costose: il Parco forestale nazionale di Zhangjiajie, conosciuto come la foresta del film Avatar, situato nella provincia di Hunan in Cina e noto per le sue impressionanti formazioni geologiche. Originale anche il tour lungo la famosa Via della Seta terrestre, che parte dall’antichissima capitale Xi an e la possibilità di congiungersi alla parte centro-Asiatica raggiungendo la Turchia attraverso stati come Kyrgyzstan e l’Uzbekistan.

“Da Roma e Milano ci sono tantissimi voli diretti per la Cina: Pechino, Xi’an, Shanghai, Chengdu, Wuhan, Hangzhou nel Milione di Marco Polo, Shenzhen, città che si trova di fronte ad Hong Kong, il più grande distretto industriale tessile per la Cina – sottolinea Emilio Zanetti – Ci sono tanti imprenditori che viaggiano e stanno crescendo notevolmente i turisti. I prezzi, inoltre, sono più bassi rispetto al mercato dei voli quest’anno. Prenotando per tempo, con 800 euro si riesce a fare andata e ritorno”. Il periodo migliore per viaggiare è l’autunno e la primavera, anche se si incontrano diversità di clima. Il prezzo complessivo di un pacchetto completo di tour guidati, soggiorno e voli è a partire da 2.500 euro a persona.

“Le strutture ricettive sono notevoli – racconta Giancarlo Vetrugno -.Dopo la rivoluzione culturale in Cina sono state costruite in poco tempo città dal nulla, tanti alberghi di livello medio alto, grandi catene alberghiere a 5 stelle e fino a 7 stelle con maggiordomo in camera. Normalmente gli hotel a 4 stelle sono simili a quelli occidentali, i 3 stelle sono più tradizionali cinesi”.

News Correlate