mercoledì, 26 Gennaio 2022

Fs aumenterà offerta treni per Giubileo: Tiburtina sarà stazione master

In occasione del Giubileo “l’offerta di Trenitalia aumenterà del 20-30% specialmente nelle ore utili per arrivare a tempo debito a Roma, e in più abbiamo previsto dei servizi verso le grandi località religiose italiane”. L’annuncio è stato dato dall’ad di Fs Italiane Michele Mario Elia, nel corso della presentazione del Piano delle Ferrovie dello Stato per l’Anno Santo.

“Non si parla solo di trasporti – ha aggiunto – ma anche di interventi infrastrutturali sulle principali stazioni di interscambio di Roma Aurelia, Ponte di Nona, Ostiense, San Pietro, Termini e Tiburtina, che diventerà la stazione ‘master’. Sarà possibile arrivare con i pullman, creare degli stalli per la sosta dei bus e poter prendere il treno per entrare a Roma ed evitare situazioni di traffico aggiunto. Con Fiumicino e Ciampino, con oltre 200 corse dal primo e 180 dal secondo – ha sottolineato Elia – cercheremo di portare più gente possibile a Roma via treno ripetendo così quanto fatto con l’Expo di Milano, che è stato un grande successo di trasporto. Stesso discorso per quanto riguarda Civitavecchia con i croceristi che vorranno arrivare a Roma”.

Come Rho Fiera Expo Milano 2015 per l’Esposizione Universale, la stazione di Roma Tiburtina sarà per il Giubileo della Misericordia la principale porta di accesso alla Città Eterna. Sarà servita giornalmente da 64 Frecciarossa, 22 Frecciargento e 10 treni Intercity e Notte. All’offerta nazionale (96 treni) si aggiungono circa 307 collegamenti regionali.

Inoltre, dal 29 novembre entra in vigore il nuovo orario regionale, pianificato per il Giubileo della Misericordia e in accordo con la Regione Lazio, che prevede il potenziamento dei collegamenti con una frequenza giornaliera di tre treni l’ora fra Roma Tiburtina e Roma San Pietro (con 42 treni in più rispetto all’attuale offerta).

Inoltre, nelle giornate di sabato e festivi e nelle ore di maggior traffico ferroviario, saranno potenziati anche i collegamenti tra Roma Aurelia e Roma San Pietro/Ostiense (con 18 treni in più rispetto all’attuale offerta). Più servizi destinati a tutti i pellegrini  che vorranno raggiungere San Pietro in treno. Sei collegamenti nazionali a Roma San Pietro (2 Frecciabianca da/per Genova, 2 treni Intercity Sestri Levante – Napoli e 2 treni Notte da/per Torino) si aggiungeranno ai 247 treni regionali che ogni giorno si fermano in stazione.

“Tutto quello che faremo resterà – ha voluto rimarcare l’ad delle Ferrovie – non è per un giorno, gli impianti delle infrastrutture, i treni, rimangono e saranno sfruttabili e utilizzabili anche al termine dell’Anno Santo, non facciamo opere che si smantellano il giorno dopo la chiusura. Per quel che riguarda il materiale rotabile – ha concluso – stanno arrivando altri 3 treni Jazz e 12 nell’anno prossimo, entro il 2020 si prevede di cambiare tutto il parco rotabile del trasporto regionale del Lazio. In Italia, fino ad ora, abbiamo cambiato 500 treni con un investimento di altri 4,5 miliardi: possiamo cambiare altri 500 convogli così da cambiare in tutta Italia i treni del trasporto locale”.

Infine, a disposizione dei pellegrini/viaggiatori le card speciali: la “Lazio Unica Pass, Speciale Giubileo” una carta ricaricabile per i treni regionali e Metrebus di 24, 48, 72 ore e una settimana con l’immagine del Santo Padre, e “OMNIA CARD”, che permetterà di usufruire di sconti per chi sceglierà di spostarsi in treno.

Trenitalia inoltre è il vettore ufficiale per i pacchetti di viaggio che l’Opera Romana Pellegrinaggi promuoverà durante il Giubileo. 

News Correlate