lunedì, 17 Giugno 2024

Fs lancia piano estivo: dal 9 giugno treni per oltre 700 destinazioni

Forte di un piano di investimenti che nel 2023 ammonta a 1,8 miliardi di euro, di cui uno destinato al rinnovamento della flotta dei treni, Trenitalia si prepara al piano estivo che con il nuovo orario vedrà dal 9 giugno Frecciarossa, Intercity, Intercity Notte, Eurocity, Euronight, Regionale, FS Treni Turistici Italiani, Busitalia e Ferrovie del Sud Est raggiungere oltre 700 località turistiche. Intanto nel primo quadrimestre 2024 sono stati movimentati 150 milioni di passeggeri.

Le nuove offerte sono state presentate al Maxxi di Roma durante una conferenza stampa con l’amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia Luigi Corradi (nella foto in basso) che ha ricordato come il 2023 di Trenitalia è stato un anno record con oltre 500 milioni di viaggiatori, 30 milioni in più rispetto all’anno precedente (+18%). E nel primo quadrimestre di quest’anno i passeggeri movimentati sono già stati più di 150 milioni.

Dal 9 giugno sarà più facile raggiungere tante località turistiche senza dover ricorrere all’auto, ma approfittando dei collegamenti, anche intermodali, che Trenitalia – Polo Passeggeri ha organizzato. L’offerta estiva prevede quotidianamente più di 270 Frecce, per oltre 130.000 posti. Intercity e Intercity Notte viaggeranno verso più di 230 città (70 le mete estive). I 6.000 treni al giorno del Regionale raggiungeranno in modo capillare oltre 1.700 destinazioni, di cui 500 a vocazione turistica.

Con il nuovo orario estivo, le Frecce raggiungeranno le più belle destinazioni di mare, montagna e città d’arte, con fermate e corse aggiuntive, quali ad esempio Latisana-Lignano Sabbiadoro, Riccione, Cattolica, Senigallia, Giulianova, Vasto San Salvo, Monopoli, Fasano, Ostuni, Maratea, Scalea, Sapri, Pisciotta-Palinuro, Vallo della Lucania, Agropoli e Orbetello. Cinque nuove località del Cilento saranno raggiungibili con FrecciaLink: Acciaroli, Pioppi, Casal Velino Marina, San Marco di Castellabate e Santa Maria di Castellabate. A questi si aggiungono anche Piombino, Cecina, Sorrento, Vieste e Peschici.

Per chi, invece, preferisce la montagna saranno disponibili 10 Frecciarossa al giorno tra Roma, Firenze e Bologna con partenza e arrivo a Trento e Bolzano e 2 nuovi Frecciarossa tra Milano e Bolzano che viaggeranno il sabato e la domenica.

Con collegamenti Bus di Freccialink sembreranno più vicine molte località di montagna delle Alpi: Val Gardena, Val di Fassa, Val di Fiemme, Cortina d’Ampezzo, Cadore, Madonna di Campiglio, Pinzolo, Courmayeur e Aosta.

Passata l’estate e guardando al futuro, Corradi ha sottolineato che Frecciarossa ha un piano di investimenti di oltre 1 miliardo di euro per l’acquisto di 46 nuovi treni ad alta velocità che inizieranno a circolare entro la fine del 2025.

Per il trasporto regionale entreranno in servizio entro il 2027 oltre 300 mezzi di nuova generazione.

Buone notizia anche per i collegamenti per la Francia: il Frecciarossa Milano-Parigi, bloccato da una frana in Francia, riprenderà i suoi viaggi a fine anno, mentre “in previsione” si sta considerando di riattivare il servizio di Treno Notte da Roma a Parigi. Servizio un tempo coperto dal wagon lits “Palatino” poi abolito per la concorrenza dei voli low cost.

News Correlate