TESTMSL

Expedia Group avvierà condivisione dati su strutture ricettive turistiche con Commissione Ue

Expedia Group accoglie positivamente l’accordo interprofessionale con la Commissione Europea ed Eurostat per la condivisione dei dati sulle operazioni di affitto a breve termine. Grazie all’accordo, Eurostat sarà in grado di fornire informazioni a tutti gli Stati membri europei (UE), a livello nazionale, regionale e di città, sia sul numero di ospiti che sul numero di notti prenotate.
Eurostat riceverà i dati a intervalli regolari e li raccoglierà su varie piattaforme. I dati dei singoli cittadini e dei proprietari di immobili non saranno condivisi nel rispetto della normativa UE in materia di protezione dei dati. Grazie all’accordo, le autorità avranno accesso diretto a dati affidabili con lo scopo di individuare le tendenze turistiche e l’utilizzo di sistemazioni tramite affitti a breve termine in Europa. Inoltre, l’accordo consentirà alle autorità di analizzare e comprendere meglio le dinamiche dell’industria degli affitti a breve termine e turistica, consentirà un più ampio dibattito basato su dati comprovati e lo sviluppo di politiche adeguate. Ciò contribuirà a far crescere il turismo in Europa in modo sostenibile.

“Siamo lieti di aver firmato questo accordo interprofessionale che conferma ancora una volta il grande impegno di Expedia Group a collaborare con le istituzioni europee e le autorità locali. Il nostro obiettivo è quello di promuovere la crescita del turismo sostenibile e proseguire il lavoro iniziato insieme alle Associazioni di categoria EHHA e EU travel tech con la strategia STR “Towards a more Sustainable Future”, presentata ufficialmente al workshop Collaborative Economy della Commissione Europea tenutosi nell’ottobre 2018″, ha detto Jean-Philippe Monod, VP Government & Corporate Affairs di Expedia Group.

News Correlate