martedì, 22 Settembre 2020

Il camper? Meglio in prestito che acquistarlo, è boom di noleggi

Nel 2011 in Italia fatturati 180 mila noleggi di camper mentre crolla il settore delle vendite

Noleggiare un camper per non dover rinunciare alla vacanza. Una soluzione che ogni anno viene scelta da oltre 5,6 milioni di visitatori del Belpaese, di cui 3 milioni italiani e 2,6 milioni stranieri.
Nella Penisola, complessivamente il giro d'affari relativo agli affitti dei camper nel 2011, nonostante la crisi, ha chiuso con segno positivo attestandosi a quota 180mila unità, un risultato in controtendenza rispetto ai dati di vendita che fanno dell'Italia il Paese europeo con il minor numero di veicoli nuovi venduti: solo 47 ogni 100.000 abitanti.
Lo scorso anno, secondo dati diffusi da Anfia e Apc (associazione che riunisce produttori di caravan e camper) il settore delle vendite di nuovi camper ha registrato una pesante battuta d'arresto con un calo del 7,2% e l'immatricolazione di poco più di 7mila unità. Una situazione che per il 2012, con 5mila nuove unità (-29%) sarà decisamente peggiore.
Viceversa, è in controtendenza il noleggio: secondo Assocamp, sono 180 mila i noleggi di camper fatturati nel 2011 in Italia (+12% rispetto al 2010). Secondo un'indagine del Ciset, il 50% dei camperisti italiani preferisce trascorrere le vacanze al mare e ben il 76% sceglie il viaggio itinerante. L'Italia compare ai primi posti per l'offerta e va bene anche per la competitività dei prezzi, piazzandosi al secondo posto della classifica dietro la Croazia.

 

News Correlate