lunedì, 28 Settembre 2020

Natale e Capodanno, si parte ma occhio al portafoglio

Le Capitali Europee in testa nel sondaggio di Lastminute.com

Natale nelle più belle capitali europee. È quanto riporta l’ultima indagine condotta da Lastminute.com sulle prenotazioni per Natale e Capodanno. Le preferenze degli italiani vanno alle destinazioni europee ‘classiche’ come Amsterdam, Parigi, Praga e Londra. Le isole Canarie, insieme a Sharm El Sheik e Marsa Alam sono le mete più acquistate per una vacanza al mare. 
In questi ultimi giorni di dicembre sono specialmente gli inglesi a fare visita alla propria capitale, che resta la città prescelta anche da francesi, tedeschi e spagnoli. Gli italiani, invece, continuano a preferire Roma, così come i francesi che prenotano pacchetti che includono volo e hotel per la città eterna.Le Canarie sono richieste da inglesi, francesi, tedeschi, italiani e spagnoli per un viaggio last minute. 
Per le festività natalizie gli europei hanno deciso di concedersi un po' di lusso prenotano alberghi a 4 stelle, proprio come succedeva lo scorso anno. Eccezione i francesi che quest'anno preferiscono scegliere le 3 stelle per i loro viaggi in città. Per quanto riguarda l'Italia la tendenza che emerge è una maggiore attenzione ai costi . Questo implica una maggiore flessibilità che può tradursi in una contrazione del periodo di soggiorno o nella scelta di una struttura di livello minore. 
Due prenotazioni su tre, in questo periodo, sono per Capodanno, mentre una su tre per Natale. A viaggiare di più durante il Natale sono i francesi a viaggiare più (il 40%) seguiti da spagnoli (33%) e tedeschi (30%), mentre gli inglesi (29%) e gli italiani (28%) sono i cittadini europei più propensi a stare fra le mura domestiche per Natale e andare via per Capodanno.
Per i viaggi di fine anno i viaggiatori europei scelgono una fuga in città piuttosto che una vacanza al mare (80% contro il 20%). Sono principalmente gli inglesi a scegliere il dinamismo e i suoni della città (87%) seguiti da italiani e spagnoli (82%), tedeschi (75%) e francesi (73%). La durata del soggiorno è più lunga se comparata allo stesso periodo dell'anno scorso, anche se in Italia questo dato è un po' in controtendenza. Ad esempio gli italiani spenderanno 5,8 giorni in media in vacanza nelle città nel 2012, rispetto alla media di 6,7 giorni nel 2011, mentre si allunga la permanenza nei viaggi al mare con una media del 2012 di 7,4 giorni rispetto alla media dei 6,8 giorni del 2011.

 

News Correlate