martedì, 30 Novembre 2021

Reisenplatz: Italia e lungo raggio trainano i fatturati estivi

Settembre: tempo di bilanci e piani per Reisenplatz. “L’anno commerciale – sottolinea Luca Adami, Country Manager Italia di Reisenplatz – sta registrando una crescita superiore al 20%. Il risultato, al di sotto del budget pianificato, conferma in ogni caso le scelte strategiche che sono state fatte. Le prime 20 destinazioni registrano una crescita media superiore al 40%, fatto che conferma le scelte di prodotto in termini di competitività. Negli ultimi due anni abbiamo implementato molti specialisti locali”.

Il +45% dell’Italia, che si conferma prima destinazione per pratiche, è certamente trainato dalla nuova funzionalità (on demand) di fatturazione lorda. “Questo strumento permette alle agenzie di decidere, pratica per pratica, la gestione amministrativa delle prenotazioni al lordo o al netto. Il fatto di poter fatturare al lordo aumenta la competitività dell’agenzia, ma soprattutto agevola la vendita di singoli servizi”, dichiara Maurizio Battaini, responsabile amministrazione di Reisenplatz.

“Il Mediterraneo cresce – continua Luca Adami – ma a parte la Spagna dove registriamo una crescita del +22%, è generalmente stabile, probabilmente penalizzato dal risveglio del Maghreb – Middle East. Turchia (+600%), Egitto (+400%), Israele (+500%) e Tunisia (+329%) rivelano in sostanza il risveglio di quelle destinazioni che erano state penalizzate dal terrorismo e dalla primavera araba. Gli Stati Uniti, da sempre seconda destinazione, crescono del 43%, ma a trainare la crescita in termini di lungo raggio é l’estremo oriente: Indonesia (+600%), Giappone (+130%), Thailandia (+58%), Malesia (+223%) e Filippine (+250%) sono le prime 5 destinazioni.  Risultati importanti arrivano anche dai Caraibi, macro-destinazione in cui Reisenplatz da sempre è specializzata, ma anche da Maldive, Kenia e Mauritius”.

News Correlate