venerdì, 14 Maggio 2021

Turismo accessibile, a breve nuova guida targata Village for All

Una nuova guida dedicata al turismo accessibile è quella presentata da Roberto Vitali, presidente di Village for All, al TTG Incontri di Rimini. 

“Non la solita guida basata su fin troppo facili e inaffidabili sistemi di autocertificazione – spiega Vitali – ma a seguito di una reale visita ispettiva. Sarà online tra breve su villageforall.net e conterrà le schede di tutte le strutture visitate direttamente sul posto, con la verifica di parametri oggettivi”.   

Le barriere architettoniche non riguardano solo i disabili ma ad esserne danneggiati sono anche anziani e famiglie bambini piccoli. In Europa sono ben 127 milioni di persone fra disabili (46 milioni) e over 65 (81 milioni), di cui 10 milioni in Italia con un fatturato potenziale di 800 miliardi l’anno.

Il turismo accessibile è stato anche scelto come tema per la giornata mondiale del turismo del 27 settembre scorso.     

“Ogni individuo ha diritto di accedere ai servizi per il tempo libero e il turismo su un piano di parità – ha detto Ban Ki-Moon, segretario generale Nazioni Unite – eppure, un miliardo di persone in tutto il mondo deve affrontare ostacoli che complicano l’accesso ai servizi fondamenti del viaggio, dalle informazioni chiare e affidabili, fino a trasporti efficienti e servizi pubblici. Anche con le moderne tecnologie a disposizione, queste persone vengono trascurate in molte destinazioni turistiche”.   

“Il nostro marchio tutela il turismo delle esigenze qualunque esse siano – conclude Vitali – dall’impossibilità di muoversi alla cecità, dalla sordità alle intolleranze alimentari. Abbiamo casi di eccellenza in Italia e non solo al Nord. A esempio Scalea in Calabria con la fermata ferroviaria accessibile con il sollevatore, ma anche Nova Siri in Basilicata”. 

News Correlate