mercoledì, 23 Giugno 2021

Riapre i battenti il Parco Archeologico e Naturalistico di Santa Maria d’Agnano

Il 2 giugno riapre le porte il Parco Archeologico e Naturalistico di Santa Maria d’Agnano con ‘Misteri e colori: ritorno al Parco di Agnano’, una serie di attività volte alla scoperta di questo luogo sospeso nel tempo e nello spazio. L’evento è stato ideato ed organizzato, in collaborazione con l’Istituzione Museo, da ‘Ostuni Museo Diffuso’, il collettivo d’imprese formato da realtà operanti nel settore turistico, culturale ed ambientale, quali M’Arte Turismo, Ar.Tur Luoghi d’Arte, Gaia Environmental Tours e Puglia Experience Lab., e nasce per creare una continuità con le attività intraprese da qualche anno per la valorizzazione del Parco di Santa Maria di Agnano e dei due musei cittadini.
Dopo la temporanea chiusura determinata dall’epidemia di Covid 19, lo spazio culturale, ludico e creativo del Parco di Agnano offrirà, nella giornata del 2 giugno, la possibilità di partecipare, in tutta sicurezza, a diverse attività che animeranno la mattina dalle 10 alle 13 ed il pomeriggio dalle 15 alle 19.
La mattina inizierà con ‘Il paesaggio nel passato’, un percorso di trekking naturalistico che, partendo dal grande anfiteatro ed accompagnati da una guida ambientale ed escursionistica, si inoltrerà lungo il sentiero dell’antica mulattiera per raccontare l’evoluzione del nostro territorio.  Contemporaneamente i bambini e le loro famiglie potranno partecipare a ‘Giocando con i Messapi’, attività laboratoriale che farà conoscere e sperimentare i passatempi e i giochi con cui gli antichi Messapi si intrattenevano.
Il pomeriggio al Parco inizierà con il laboratorio di archeologia divulgativa ‘Agnano ai tempi del paleolitico’. Un archeologo coinvolgerà i presenti nel viaggio più importante della storia: l’evoluzione dell’uomo dal paleolitico all’età messapica. Chi invece vorrà dedicarsi alla scoperta della natura potrà partecipare all’escursione ‘Profumi e colori…di lavanda e rosmarino’. La passeggiata riporterà il visitatore in un mondo passato dove tutto veniva regolato dalle piante e dalla loro fioritura.
Durante tutta la giornata i visitatori, grazie alla presenza delle guide abilitate del collettivo Ostuni Museo Diffuso, avranno l’opportunità di conoscere le persistenze archeologiche del Parco e di visitare la grotta della maternità per scoprire l’antica storia della mamma di Ostuni.
La giornata del 2 giugno vedrà inoltre l’eccezionale partecipazione dell’attrice Sara Bevilacqua e della scrittrice per l’infanzia Antonella Colucci.
Le attività previste nell’evento saranno gratuite ed incluse nel biglietto d’ingresso del Parco Archeologico che, in occasione della riapertura, sarà di 2 euro a persona.
Si consiglia la prenotazione ai numeri: 329 1668064 –  347 0042961.

 

News Correlate