mercoledì, 30 Settembre 2020

Al Castello di Gallipoli la mostra sui riti della Settimana Santa

Il Castello di Gallipoli, in provincia di Lecce, si prepara alla Pasqua e a far immergere i propri visitatori nel clima religioso che si respira nella città jonica nei giorni della Settimana Santa. 

Da giovedì 26 marzo a domenica 10 maggio le sale dell’antico maniero ospiteranno ‘Gallipoli, l’isola della Pasqua’, esposizione di paramenti religiosi, troccole, lanterne e vari cimeli provenienti dalle preziose collezioni delle varie confraternite. La mostra sarà arricchita da una selezione di fotografie di Michele Esposito, scattate durante le ultime processioni della Settimana Santa, da un video e da una istallazione artistica.

La mostra sarà inaugurata il giorno prima della Processione dell’Addolorata, che si tiene il venerdì che precede la Domenica delle Palme e che parte a mezzogiorno dalla chiesa Santa Maria del Monte Carmelo e della Misericordia per raggiungere la Cattedrale. Al termine della celebrazione liturgica la processione percorre lentamente tutta la città nuova per poi tornare nel centro storico attraversando il ponte che collega l’isola alla terra ferma.
Il momento più toccante è la benedizione al mare e ai naviganti dal bastione San Giuseppe. Dopo la processione dell’Addolorata, nel corso della Settimana Santa il centro storico di Gallipoli ospita la visita ai Sepolcri (giovedì 2 aprile), la Processione dei Misteri e della tomba di Cristo del Venerdì Santo (venerdì 3 aprile), la Processione di Maria Desolata del Sabato Santo (all’alba di sabato 4 aprile) e il rogo della Caremma nel giorno di Pasqua (domenica 5 aprile).

Dopo decenni di chiusura e incuria, dal luglio 2014 è stato reso fruibile un percorso di visita che mira a ricostruire la storia della città e dell’antico maniero, senza alterarne il carattere e senza avere la pretesa di essere un restauro integrale del monumento che richiederebbe ben altre risorse per ritornare agli antichi splendori. 

www.castellogallipoli.it

News Correlate