domenica, 15 dicembre 2019

AV Bari-Napoli porterà 20mila nuovi posti di lavoro. Battisti: 38% investimenti va a Sud

La realizzazione dell’AV ferroviaria Bari-Napoli porterà circa 20mila nuovi posti di lavoro tra indiretti e indiretti nei prossimi anni. A spiegarlo Gianfranco Battisti, ad di Ferrovie dello Stato, a margine dell’incontro in corso a Grottaminarda (Avellino) promosso in prossimità dell’inizio dei lavori della tratta Apice-Orsara dell’Alta Capacità. Il gruppo ha confermato che riserverà al Mezzogiorno una quota pari al 38% degli investimenti totali di gruppo.

Per la Bari-Napoli è previsto un costo di circa 6 miliardi: ma i benefici in termini economici saranno pari a più del doppio. Si stima che saranno circa 13 miliardi di euro dovuti al rilancio del turismo nell’area e per la riduzione dei costi dei trasporti.
Attualmente le due città del Sud non sono collegate in modo diretto. Questo invece accadrà dal 2023 quando sarà in funzione già un collegamento diretto con un doppio binario, mentre nel 2026 – due anni prima del previsto – ci sarà la realizzazione dell’AV.

News Correlate