Crescono i pax internazionali all’aeroporto di Catania: nel 2019 10 mln di transiti

Passeggeri internazionali aumentati di oltre il 9% e, di questi, quelli di provenienza extra Ue di oltre il 30%. Sono i dati del traffico nel 2019 dell’aeroporto di Catania, resi noti dalla Sac, che ha fatto

registrare oltre 10 milioni di passeggeri. I movimenti complessivi sono stati 75.070 (+2,14%), crescita analoga per i passeggeri complessivi che sono 10.223.113 (+2,92%). Il mercato internazionale, nel 2019, ha fatto registrare il transito di 3.767.279 passeggeri (+9,21%). Roma

Fiumicino si conferma la prima destinazione nazionale, con 1.828.150 passeggeri, seguita da Milano Malpensa, con 1.265.514, Bologna con 398.168, Milano Linate con 396.654 e Bergamo con

360.603. Per quanto riguarda le destinazioni internazionali, la più trafficata resta Malta con 308.267 passeggeri, seguita da London Gatwick, con 203.480, Amsterdam, con 170.853, Frankfurth, con 166.330 e Paris CDG con 158.417. Le nazioni più gettonate restano la Francia +20%), la Spagna (+34%), la Polonia (+41%) e la Grecia (+64%).

“La crescita dei passeggeri in generale, e di quelli internazionali in particolar modo – commentano il presidente e l’AD di Sac, Sandro Gambuzza e Nico Torrisi – evidenziano come l’aeroporto di Catania rappresenti la porta di accesso alla nostra isola per i viaggiatori provenienti da altri Paesi Questo ci riempie di orgoglio ma, nello stesso tempo, ci obbliga a mantenere alti gli standard, migliorandoci in termini di servizi ed efficienza”.

News Correlate