domenica, 15 dicembre 2019

A Palermo Federalberghi fa il punto sui dati del sommerso

Il ricettivo sommerso cresce senza sosta ed inquina il mercato. È quanto emerge dal rapporto realizzato da Federalberghi nazionale con la collaborazione tecnica di Incipit su dati Inside Airbnb.
Un e lavoro effettuato sul territorio nazionale con un focus nelle grandi città e che vede interessata anche la città di Palermo ed il suo territorio metropolitano.

In soli 10 mesi – da ottobre 2015 ad agosto 2016 – nel solo comune di Palermo risultano il 15,9% di inserzioni in più, raggiungendo quota 2.901 alloggi, di cui il 57,3% risultano intere abitazioni, il 41,3 % stanze private e l’1,4% stanze condivise. L’86,8% risultano disponibili per oltre 6 mesi all’anno. Il 61,2% delle inserzioni è pubblicato da host che mettono in vendita più di un alloggio. Si tratta di dati inequivocabili che smascherano definitivamente anche le quattro grandi bugie della cosiddetta sharing economy.

Lo studio sarà presentato oggi, venerdì 16 dicembre, Palermo ad operatori e stampa da Alessandro Nucara, dg di Federalberghi, alle 15.30 presso l’Astoria Palace Hotel.

News Correlate