sabato, 26 Settembre 2020

Confindustria Palermo riconferma Albanese: turismo tra priorità

E tra i componenti del consiglio direttivo anche Antonio Mangia (Aeroviaggi)

Alessandro Albanese è stato confermato presidente di Confindustria Palermo per il prossimo biennio. L'elezione è avvenuta durante l'assemblea di Confindustria Palermo che ha anche approvato il programma di Albanese basato su credito, costo del lavoro e turismo. E proprio il turismo sembra assumere un ruolo sempre più importante all'interno dell'associazione. Venerdì scorso si è insediato infatti il nuovo direttivo della Sezione Alberghi e Turismo di Confindustria Palermo. Alla riunione ha partecipato anche il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, su invito del neo presidente Toti Piscopo. Ai presenti Orlando ha anticipato alcune delle iniziative che il Comune intende avviare per il rilancio del settore. Innanzitutto, Palermo sarà inserita nell'ambito del progetto "Annus Fidei" organizzato dall'Opera Romana Pellegrinaggi tra l'1 ottobre 2012 e il 24 novembre 2013. Con il ministro del Turismo Piero Gnudi si sta valutando poi la possibilità di promuovere a novembre un evento di portata internazionale che mira a fare di Palermo la capitale mediterranea del turismo ed in questo ambito si pensa a Palermo quale sede della Scuola di gastronomia mediterranea. Inoltre si punta anche a rafforzare i collegamenti con il sindaco di Milano, Guliano Pisapia per Expo 2015. Dal canto suo, Piscopo ha ribadito l'opportunità di creare un'Authority per il Turismo, come già prospettato da Orlando durante la campagna elettorale, alle dipendenze dello stesso sindaco.
Non è un caso, dunque, che Antonio Mangia, espressione della Sezione Alberghi e Turismo di Palermo, sia stato eletto tra i componenti del consiglio direttivo di Confindustria. Oltre a Mangia nel consiglio direttivo siederanno Fabrizio Bignardelli, Marcello Cacace, Marco D'Agostino, Filippo D'Angelo, Luigi Di Fiore, Dario Lo Bosco, Angelo Priulla, Franco Randazzo e Giuseppe Todaro. Della squadra di Albanese fanno parte anche i sei vicepresidenti. Si tratta di Rino Alessi, Rosario Basile, Barbara Cittadini, Giovanni D'Arca, Giuseppe Prestigiacomo e Giuseppe Russello. 

News Correlate