martedì, 27 Febbraio 2024

Fiavet Sicilia: assemblea a Enna con Ciminnisi presidente bis

Si svolgerà domani, sabato 17 dicembre, alle 10, a Enna l’assemblea regionale di Fiavet Sicilia presso la Sala Cerere del Comune. I lavori saranno presieduti da Giuseppe Ciminnisi nella doppia veste di presidente Fiavet regionale e nazionale seppure facente funzioni. Nel corso dell’assemblea, che sarà anche l’occasione per lo scambio di auguri di fine anno, Ciminnisi relazionerà sugli argomenti affrontati nel corso dell’audizione con il ministro Daniela Santanchè che a inizio settimana ha accolto le agenzie di viaggio e tour operator al ministero.

Innanzitutto il ministro Santanchè ha comunicato di aver ripreso quei 39 milioni di cui da tanto tempo si sente parlare e che saranno ripartiti alle agenzie di viaggio e tour operator nel minor tempo possibile nel rispetto dei tempi tecnici.

Fra i temi messi sul tavolo, tutte le associazioni erano concordi relativamente all’accesso al credito ed attivazione delle moratorie al fine di consentire alle imprese che ottemperando all’art. 88 bis (rimborso voucher) si trovano in difficolta causa rating basso nei confronti degli istituti bancari.

Inoltre, è stata posta la problematica relativa alla rimborsabilità dei voucher Covid ex art 88 del D.L. 18/2020, emessi dai concessionari o gestori dei poli museali dei siti archeologici.

Altri argomenti che hanno trovato interesse unanime sono la lotta all’abusivismo ed il turismo scolastico dove bisogna prevedere l’esclusione dell’applicazione del Codice dei Contratti Pubblici (D.Lgs. 50/2016) degli affidamenti dei viaggi di istruzione.  Per ultimo sono state presentato le istanze relativamente alla revisione della Direttiva Pacchetti, in particolare 4 punti:

A) Introduzione dei voucher come forma ordinaria di rimborso dei pacchetti in caso di recesso legittimo del viaggiatore;

B) Introduzione della normativa B2B con previsione specifica dell’obbligo di rimborso dei fornitori a favore dell’organizzatore di viaggi nei casi di recesso legittimo del viaggiatore;

C) Limitazione del recesso del viaggiatore ai soli casi di forza maggiore, escludendo casi ostativi di natura soggettiva, come la malattia;

D) Reintroduzione di un fondo europeo o nazionale di garanzia in sostituzione o per riassicurare i rischi della garanzia insolvenza e fallimento prevista dalla Normativa Pacchetti.

 

L’assemblea di Enna si concluderà con una conviviale.

News Correlate