venerdì, 27 Novembre 2020

Cercasi maestri di sci e snowboard ma in Sicilia impianti chiusi

E' stato pubblicato sulla Gurs sezione Concorsi dello scorso 6 dicembre l'avviso per la selezione ai due corsi di formazione per l'abilitazione all'esercizio della professione di maestro di sci alpino e di maestro di snowboard per l'anno 2014.
Il bando, firmato dall'assessore regionale al Turismo Michela Stancheris che tra l'altro è anche maestra di snowboard, ha suscitato qualche reazione per la scelta di impiegare fondi pubblici in un settore non di primo piano per gran parte dei siciliani anche alla luce dello stato in cui versano le strutture sciistiche, a partire da Piano Battaglia fermo da anni.
L'ammissione ai corsi è subordinata al superamento di una prova dimostrativa attitudinale pratica la cui tassa di iscrizione, a titolo di concorso alle spese, è pari a 450 euro per i non residenti in Sicilia e a 350 per i residenti.
Gli aspiranti maestri di sci alpino che avranno superato le prove dovranno versare 4.800 euro (per i residenti in Sicilia e fino a 5.400 euro per i non residenti) per la partecipazione al corso di formazione, esclusi vitto, alloggio e spostamenti dei partecipanti; pari a 4.500 euro (fino a 500 euro in più per i non residenti nell'Isola) la quota per gli aspiranti maestri di snowboard.
I corsi prevedono un tirocinio della durata di 36 ore di collaborazione nel regolare svolgimento delle lezioni con maestri abilitati. Le domande di partecipazione ai bandi di concorso pubblico dovranno essere spedite in busta chiusa entro il 28 febbraio 2014. Per leggere l'avviso sulla Gurs clicca qui.

News Correlate