TESTMSL

Dall’alba alle stelle, visite per tutti i gusti alla Valle dei Templi

Dal 14 luglio ritornano le visite teatralizzate all’alba e le passeggiate notturne rischiarate dalle lucciole alla Valle dei Templi. E ancora yoga al tramonto, concerti, visite tematiche. E il Festival del cinema archeologico. Insomma, quest’estate il sito archeologico agrigentino, che lo scorso anno ha sfiorato il milione di visitatori, vivrà 24 ore su 24.

Due domeniche di luglio (14 e 28), le quattro di agosto (4, 11, 18 e 25) e la prima di settembre, sarà possibile entrare nel parco archeologico nelle ultime ore della notte, camminare pian piano, per giungere al Tempio della Concordia immerso nella luce rosata dell’alba: gli spettatori saranno accolti da dei, eroi, eroine e diverse figure mitologiche, statue che si animeranno, tra rievocazioni di arcaici rituali, corse danzate, dispetti, litanie e declamazioni di versi tratti da opere di celebri autori dell’antichità, miscelati al racconto di guide esperte ed archeologi.

Ma è anche possibile entrare nella Valle dei Templi al tramonto e fare il percorso inverso, ovvero immergersi pian piano nella notte che avanza. Ogni giorno dal 14 luglio al 15 settembre (in italiano e in inglese) si potrà seguire la guida, lungo un percorso tracciato da una collana luminosa che ogni visitatore porterà al collo. Per scoprire che i templi non dormono mai, anzi saranno animati da satiri, menadi, eroi, eroine e cortei di divinità che sembreranno quasi sbucare dalla penombra delle rovine archeologiche.

E ancora, si potrà partecipare ad una lezione di yoga al tramonto tra i reperti o ascoltare i poeti o condividere l’emozione di un concerto.

Il titolo scelto – Un’estate mitica – la dice lunga sul programma curato da CoopCulture che si aprirà venerdì 21 giugno, giorno del solstizio d’estate, deputato in tutta Europa alla Festa della Musica.  Dalle 21 – adesione gratuita tramite prenotazione obbligatoria sul sito www.coopculture.it, fino a 500 partecipanti –, sotto le rovine del Tempio di Giunone illuminato ad arte, è infatti in programma “Musica fuori centro dalla “periferia” d’Italia: la musica diventa ponte per l’Europa e per il mondo”: le note uniscono i popoli che si ritrovano a condividere la stessa musica in tutto il Mediterraneo. In questo caso sarà la “Rhapsody in blue” di Gershwin a far dialogare la giovane orchestra Toscanini e il Glazunov Brass and Percussion Ensemble russo. Sul podio, Roberto Basile.

Organizza il Parco della Valle dei Templi di Agrigento, con CoopCulture, ISSM A. Toscanini, MIUR, MIBAC, SIAE, AIPFM, Erasmus+, Comune di Agrigento, Petrozavodsk State Glazunov Conservatoire, Sing Und Musikschule Regensburg.

Domenica 23 giugno, al tramonto, un esperimento particolare: Mindyourmuseum, una lezione condotta da un maestro di yoga, nel chiostro del Griffo.

Se poi la stessa sera si vuole continuare la propria esperienza, si può tornare in Valle per assistere (alle 21) alla “Medea” di Euripide, regia di Marco Savatteri, spettacolo già applaudito un mese fa al XXV Festival internazionale del Teatro Classico dei giovani, a Palazzolo Acreide.

La Maratona di lettura – il 28 giugno dalle 18 a mezzanotte, alla casa natale di Pirandello – sarà aperta a tutti: intellettuali, esponenti della società civile, giovani e meno giovani, attori e artisti, amanti delle pagine e innamorati dei versi, chi ha voglia di condividere e chi ama ascoltare. Insomma, chiunque potrà mettersi davanti al leggio e proporre la sua scelta, basta che si segua il fil rouge del viaggio. Con un gran finale che avrà il sapore della cerimonia: immersi nella notte, seguendo un morbido, leggero sentiero di luci, si arriverà alla scultura che custodisce le ceneri di Pirandello per una lettura intimamente legata allo scrittore.

Infine, torna anche quest’anno, dal 17 al 20 luglio, dinanzi al Tempio di Giunone, il Festival del cinema archeologico realizzato con la collaborazione della rassegna internazionale del cinema archeologico di Rovereto. Il tema di quest’anno sarà la pre – protostoria europea, con le splendide città del mondo antico, fino al Medioevo europeo: Pompei, Creta, Petra, Nimes, la città perduta dei Tairona, l’Isola di Pasqua, l’Islanda e Mont Saint Michel.

Per i biglietti, contattare il call center (0922/1839996) o acquistarli on line sul sito www.parcovalledeitempli.it e www.coopculture.it e in biglietteria.

https://www.coopculture.it/events.cfm?id=1219

News Correlate