martedì, 22 Settembre 2020

Le opere di Michele Canzoneri in mostra a Palazzo Riso

Alcune delle opere più significative della lunga attività artistica di Michele Canzoneri, sono il focus di una mostra in corso a Palermo, a Palazzo Belmonte Riso, nel segno della trasparenza e della luce, tra disegno, pittura, scultura e scenografia. Curata da Bruno Corà, presidente della Fondazione Burri, la personale ha come tema centrale le tragedie delle contemporaneità, in particolare le guerre in Medioriente.

I lavori raccontano di esperienze vissute direttamente da Canzoneri, che ha soggiornato in Siria nel 2004 e a Gerusalemme, dove ha lavorato con Rossella Leone. Nei lavori esposti, le emozioni e i ricordi annotati negli anni si trasformano in creazioni materiche di trasparente luminosità. Sono le pagine di un lungo diario che condivide e sublima il dolore. L’artista è dunque protagonista di un viaggio a ritroso che attraversa anni di lavoro e ricerca sia nell’ambito delle tecniche tradizionali che della sperimentazione di nuovi materiali.

Quarant’anni caratterizzati soprattutto, da importanti committenze pubbliche e private, collaborazioni in Italia e all’estero con architetti, registi, scrittori, filosofi e compositori. Dall’esperienza di Cefalù, dove Canzoneri ha realizzato le 64 vetrate per il Duomo normanno (1984-2003) alla mostra Il muro del tempo nella cripta della Cappella Palatina del Palazzo Reale di Palermo (1992), dai seminari presso le Accademie di Aleppo e Damasco (2003) alle opere per la Basilica di Renzo Piano a San Giovanni Rotondo (2006), fino al recente complesso incarico per il Cenacolo francescano di Monte Sion a Gerusalemme (2012-2015). La mostra rimarrà aperta fino al 20 novembre.

News Correlate