giovedì, 22 Aprile 2021

Unicredit: la Sicilia al centro dell’offerta congressuale

Il gruppo lancia Convention Bureau nell’area orientale dell’Isola

Detto fatto. Il congressuale, straordinaria opportunità per destagionalizzare il turismo in Sicilia, diventa il cardine su cui Unicredit è pronta a investire per lo sviluppo dell’Isola. E a Catania, venerdì scorso, il gruppo ha presentato un progetto per la creazione di un Convention Bureau che opererà in collaborazione con le strutture e le istituzioni esistenti per lo sviluppo turistico delle aree di Messina, con Taormina, Catania, Siracusa e Ragusa. "Abbiamo elaborato una concreta proposta progettuale – ha dichiarato José Rallo, presidente del Comitato Territoriale Unicredit Sicilia – intercettando le esigenze del territorio, in grado di fungere da magnete di competenze e investimenti in Sicilia. Si tratta solo di saper valorizzare al meglio quello che abbiamo. La realizzazione del Convention Bureau Sicilia costituirà un’esperienza pilota per il Mezzogiorno". E uno studio realizzato da Bcg conferma che le potenzialità di base in Sicilia ci sono: si contano, infatti, 108 mila posti letto e 125 sedi congressuali. Il clima, il paesaggio e beni culturali fanno il resto. A questo punto il compito del Convention Bureau sarà la professionalizzazione e il coordinamento della filiera, oltre che il potenziamento e la riqualificazione della ricettività, per creare un offerta in grado di competere a livello nazionale ed europeo.
 

News Correlate