sabato, 15 Maggio 2021

A Palermo superato il mezzo milione di crocieristi nel 2014

Bilancio positivo per l’Autorità Portuale di Palermo. Mentre diversi porti italiani hanno chiuso il 2014 con il segno meno, il porto siciliano ha tagliato e superato il traguardo del mezzo milione di crocieristi e sono state avviate azioni che daranno frutti a medio termine.

Co un totale di 221 approdi (189 nel 2013) e 531.712 crocieristi (410.999 nel 2013), il confronto tra il 2013 e il 2014 per le crociere a Palermo è segnato da numeri positivi.

Nel dettaglio, sono stati 465.777 i transiti nell’anno appena concluso, contro i 368.130 del 2013; 32.895 i crocieristi imbarcati contro i 20.812 dell’anno precedente; 33.040 gli sbarchi rispetto ai 22.057 nel 2013.

Sono disponibili solo i dati dei primi otto mesi del 2014 per quel che riguarda il traffico totale dei passeggeri che, fino ad agosto, è stato di 1,26 milioni di persone (+14,0%), di cui 336mila crocieristi (+22,7%) e 837mila passeggeri dei traghetti (+11,3%).

L’obiettivo del 2015 è quello di confermare il trend positivo, che colloca Palermo al settimo posto tra i porti italiani (nel primo semestre del 2014) e al primo tra quelli siciliani per quel che riguarda le crociere. L’Autorità portuale, infatti, continuerà a puntare molto sulle crociere come elemento di sviluppo dei traffici portuali e come opportunità di crescita economica dei territori di riferimento.

Il settore crocieristico si è dimostrato trainante dell’economia cittadina. L’incremento dei traffici è il risultato di una politica che crede nel criterio di una stagionalità lunga 365 giorni, come dimostrano la presenza di navi in tutti i mesi dell’anno e un alto numero di approdi nei mesi di ottobre (35), novembre (22) e dicembre (11).  

News Correlate