domenica, 29 Novembre 2020

Messina, ecco Tag-Me: fondi arrivano da Provincia e ministero

Il progetto che si basa sulle nuove tecnologie servirà a fornire servizi alternativi ai turisti

Una piattaforma web, accessibile tramite dispositivi di nuova generazione come smartphone o tablet, in grado di erogare informazioni su siti e monumenti messinesi. Ecco Tag Me, il progetto presentato dalla Provincia di Messina che punta al cofinanziamento derivante dal decreto del 13 ottobre 2010 del ministero del Turismo, con il quale si stabiliva il sostegno finanziario ad iniziative volte a sostenere la diffusione di servizi innovativi in favore dell'utenza turistica.
Siti e monumenti di interesse saranno quindi "taggati" tramite QRCode e da questi messaggi emergeranno notizie storiche e sociali relative ai siti visitati attraverso il dispositivo mobile dell'utente (via bluetooth, wi-fi o umts). Prevista anche l'installazione di webcam collocate nei punti panoramici per una visione "live" suggestiva, la promozione di un "videogioco" a premi sull'offerta culturale ed enogastronomica (con il contributo di aziende a privati) e l'adeguamento tecnologico dell'ufficio informazioni dell'ente e dei vari info-point collegati.
Per realizzare Tag Me, la Provincia di Messina stanziera poco meno di 500 mila euro, quale co-finanziamento a valere sul decreto ministeriale già citato. Tra le azioni in programma c'è la realizzazione di 30 info-point composti da pannelli di segnalazione e punti di accesso da cui effettuare il download dell'app/guida. Prevista anche la creazione di un portale telematico che farà da punto di riferimento dell'iniziativa.

News Correlate