lunedì, 28 Settembre 2020

Solidità finanziaria, premiate anche 4 imprese del turismo

La cerimonia in Confindustria Palermo con il riconoscimento di CRIBIS D&B a un centinaio di aziende

Va a un centinaio di imprese palermitane particolarmente solide e virtuose il Rating1 di CRIBIS D&B, un attestato che certifica il massimo grado di affidabilità commerciale di un'azienda. Tra queste ce ne sono anche quattro che fanno parte del settore turismo. Si tratta di So.F.Ind. – Società Finanziaria Industriale; Fin Coretur srl Hotel Conte di Cabrera; Logos srl Comunicazione & Immagine; e Prestia & Comandè srl. 
La cerimonia di consegna si è tenuta nella sede di Confindustria Palermo nell'ambito del convegno "Evoluzione degli strumenti di analisi: come tutelarsi dal rischio di insolvenza", durante il quale sono stati illustrati anche i più recenti dati sulle abitudini di pagamento delle imprese siciliane e la convenzione sottoscritta tra Confindustria Palermo e CRIBIS D&B per dotare anche le realtà economiche operanti sul territorio di strumenti che permettano una gestione ottimale del credito e del portafoglio clienti.
Il tema dei tempi di pagamento è molto sentito in Sicilia, dove, sulla base di recenti rilevazioni, solo il 35,2% delle imprese paga i propri fornitori alla scadenza definita contrattualmente, nettamente al di sotto della media nazionale (46,8%). Va segnalato, però, un incoraggiante miglioramento rispetto al 2008, quando a pagare puntualmente era appena il 31,8% delle imprese.
"Queste percentuali – commenta Marco Preti, ad di CRIBIS D&B – non devono però trarre in inganno. Sono infatti molte le imprese che hanno incorporato i ritardi nei termini contrattuali, concedendo dilazioni nei pagamenti ai propri clienti e, soprattutto, sono molte le imprese che hanno riscontrato insoluti. Secondo il nostro Osservatorio sul Credit Management, oltre il 75% delle imprese ha avuto un insoluto significativo e quasi nella metà dei casi da clienti con un'anzianità maggiore di 3 anni, cioè proprio quelli a cui si concede maggiore fiducia, accordando termini più lunghi ed esponendosi maggiormente sul piano finanziario".

 

News Correlate