sabato, 31 Ottobre 2020

Taormina sarà pronta per il G7 di maggio: Boschi rassicura

Taormina deve correre per non farsi trovare impreparata all’appuntamento internazionale del G7 di fine maggio. E oggi Maria Elena Boschi, sottosegretario alla presidenza del consiglio, si è recata nella città siciliana per incontrare il sindaco Eligio Giardina e rendersi conto personalmente della situazione in vista dell’evento del 26 e 27 maggio.

“Saremo pronti per il G7: abbiamo tutte le autorizzazioni necessarie per realizzare le due elipiste, i lavori cominceranno lunedì”, ha annunciato Maria Elena Boschi dopo l’incontro in municipio.  “Il consiglio dei ministri – ha ricordato – ha stanziato 15 milioni per il G7. Proseguiremo rapidamente e saremo pronti per maggio”. Intanto è stato approvato il piano di restyling delle strade di Taormina, circa dieci chilometri di arterie interne, e della Provinciale 10.

“Stiamo passando dalla fase della preoccupazione a quella del fare. Bisogna accelerare e andare più veloci ma sono prevalentemente ottimista. L’unica preoccupazione è il palazzo dei Congressi: è da fare e subito”, ha detto il primo cittadino.

Per nulla contenti gli albergatori che per un’intera settimana, dal 21 al 28 maggio, dovranno bloccare le prenotazioni per motivi di sicurezza. Quasi tutti gli alberghi di Taormina saranno riempiti dalle delegazioni ma per non più di tre, quattro giorni, mentre già dal 15 potranno accedere soltanto gli ospiti delle strutture alberghiere muniti di pass i cui nominativi dovranno essere comunicati entro la fine di aprile.

 

News Correlate