martedì, 27 Ottobre 2020

Con Born in Sicily Taormina vince anche nel turismo enogastronomico

“Il turismo enogastronomico è uno di quei prodotti turistici su cui la Regione ha investito molte risorse e che negli ultimi mesi ha cominciato a dare ottimi risultati. E ci sono tutti i presupposti per un 2017 altrettanto importante per questo settore”. Parola di Anthony Barbagallo, assessore regionale al Turismo che non sembra intenzionato a lasciar perdere questo filone. 

E sulla scelta dell’assessorato regionale al Turismo di valorizzare le eccellenze siciliane del palato si inserisce “Born in Sicily”, l’esposizione di prodotti alimentari, enogastronomici e artigianali della Sicilia ospitata a Palazzo dei Congressi di Taormina che ha attratto un buon numero di visitatori nelle poche settimane in cui è rimasta aperta a cavallo delle festività natalizie.

“Un successo che ci fa propendere – dice Daniela Lo Cascio, dirigente del Servizio Turistico Regionale Taormina a TaorminaToday – a far diventare ‘Born in Sicily’ un appuntamento annuale”. Non solo quello che nasce e viene prodotto nella nostra terra, ma anche le aziende e le professionalità che ci sono dietro un prodotto di qualità. “Con l’assessore Barbagallo – sottolinea Lo Cascio – abbiamo parlato di replicare il format di ‘Born in Sicily’ per tutte le iniziative promozionali che interessano Taormina. Insieme alla cultura, all’arte, ai paesaggi dobbiamo assolutamente dare spazio all’enogastronomia, ai nostri prodotti di eccellenza”.

News Correlate