giovedì, 15 Aprile 2021

A Petralia va in scena “Commercio di aghi”

Otto microstorie attraverso il ‘900 accomunate dal numero otto

Otto microstorie accomunate da una coincidenza cronologica nel ripetersi del numero 8, attraverso un ideale viaggio nel Novecento, in compagnia di uomini e donne al margine della storia. Ecco “Commercio di aghi”, atto unico in otto quadri di Alessandro De Lisi che domani, sabato 25 ottobre alle 18.30 al Teatro Grifeo di Petralia Sottana l'Associazione Culturale Teatro della Rabba metterà in scena. Il racconto procede attraverso le vicende semplici ma pregnanti di un atleta alle Olimpiadi di Londra (1908), un soldato a Verdun (1918), una giovane ebrea romana (1938), un emigrato siciliano in Germania (1948) e un operaio siciliano alla Fiat (1958), una militante di sinistra (1968) e un maresciallo dei carabinieri (1978), una badante rumena (2008). Personaggi reali di una storia reale che però non è mai stata ospitata sulle pagine dei libri, pur contenendo più verità delle versioni storiche ufficiali. La data di arrivo, che coincide con la piena contemporaneità, corrisponde anche al trentesimo anniversario dell'assassinio di Aldo Moro e dei membri della sua scorta, cui lo spettacolo è dedicato. Lo spettacolo si svolge sotto l'Alto Patrocinio del Senato della Repubblica e in collaborazione con la Provincia Regionale di Palermo, il Comune di Petralia Sottana, la Banca di Credito Cooperativo “San Giuseppe” di Petralia Sottana, l'Ars – Assemblea Regionale Siciliana, l'Istituto Storico Parri Emilia Romagna, la Federazione Italiana Teatro Amatori.

News Correlate