lunedì, 28 Settembre 2020

Festival Segesta: trend positivo, in crescita giovani spettatori

12.700 in tutto gli spettatori e gran successo per la ‘Medea’ di Max Rouquette

Con 12.700 spettatori complessivi si chiude l'edizione 2010 del Festival di Segesta. I dati confermano il trend positivo della rassegna, in cui quest'anno si sono innescati gli spettacoli del Circuito Epicarmo e del Circuito del Mito. Tra gli spettacoli che hanno riscosso maggiore successo, la "Medea" di Max Rouquette, che ha attratto 1.862 spettatori. "Un imponente spettacolo autoprodotto e una scommessa vinta per il Festival – dice il direttore artistico, Enrico Stassi – con cui abbiamo lanciato l'idea degli Amici del Teatro di Segesta. L'obiettivo è dar vita ad una sorta di ‘azionariato popolare' che sostenga, non solo finanziariamente, produzioni teatrali libere e indipendenti che vedranno il loro debutto al Teatro Antico di Segesta nel 2011. Il successo di pubblico della ‘Medea' e la presenza tra gli spettatori di numerosi giovani, ci incoraggiano ad avere fiducia nel futuro". Una fiducia sostenuta anche dalla curiosità suscitata dalla rassegna teatrale anche in "rete". In tutto sono stati 12.686 i contatti registrati dal sito web del Festival che ha fatto registrare un incremento di visitatori, rispetto allo scorso anno, del 58%. Contatti – nell'ordine – si sono registrati anche da Francia, Regno Unito, Germania, Spagna, Usa, Svizzera, Egitto, Paesi Bassi, Danimarca, Slovenia, Algeria e Svezia.

News Correlate