sabato, 13 Luglio 2024

In gommone da Genova a Palermo per promuovere i fari

Dopo aver navigato in lungo e largo tra i Mari del Nord e gli oceani Atlantico e Pacifico, la nuova avventura del gommonauta Sergio Davì sarà tra i luoghi romantici del versante tirrenico del mar Mediterraneo.

Alla presenza di autorità, sponsor e club nautici, Davì ha presentato al Marina Arenella di Palermo (da sempre sua base nautica) la Fari d’Italia RIB Experience: un tour di circa un mese e mezzo che si svolgerà in autunno con partenza dal Salone Nautico di Genova (sponsor della manifestazione insieme ad altri importanti brand internazionali) e destinazione finale Palermo, lungo un’affascinante rotta passante per l’arcipelago toscano, la Sardegna, le isole minori della Sicilia e la Campania.

Il tour si compirà a bordo dell’ormai noto Aretusa Explorer, il gommone Nuova Jolly Prince 38 cc motorizzato con due fuoribordo Suzuki DF300B ed equipaggiato con elettronica di bordo top di gamma a marchio Simrad (Navico Group), protagonista dell’ultima avventura transoceanica di 10,000 miglia nautiche da Palermo a Los Angeles compiuta nel maggio 2022.

Coerentemente con le attività promosse da CCM (l’associazione nautica presieduta da Sergio Davì), la Fari d’Italia RIB Experience intende promuovere e valorizzare il patrimonio faristico italiano, partendo da una prima selezione di siti, al fine di sensibilizzare la collettività intera ad assumere consapevolezza per una fruizione sempre più sostenibile degli ecosistemi e dei patrimoni paesaggistici e monumentali.

Per Elvira Amata, assessore regionale Turismo, Sport e Spettacolo, si tratta di “una iniziativa che concorre significativamente a rafforzare diversi segmenti del comparto turistico, da quello nautico, a quello del turismo lento e sostenibile e che si coniuga coerentemente con le attività dell’Assessorato che ho l’onore di guidare. Ho avuto già modo incontrare lo skipper e gommonauta esperto di navigazione e, da subito, ho raccolto la forza della sua passione che rappresenta oggi una altissima testimonianza della speciale ricchezza della Sicilia e della sua identità”.

“Confindustria Nautica, nell’ambito della sua missione di rappresentanza, promozione e diffusione della nautica da diporto a livello nazionale e internazionale, è sempre attenta a valorizzare iniziative dedicate allo sviluppo del settore della nautica da diporto e della cultura del mare”, ha sottolineato Saverio Cecchi, Presidente Confindustria Nautica.

Da notare anche la presenza del Rotary Club Distretto 2110, del quale Davì è socio onorario, che attraverso la manifestazione porrà in essere importanti attività di cooperazione tra i vari club d’Italia per coinvolgere le comunità a guardare al futuro con speranza. Nel corso di alcune tappe, infatti, Sergio Davì incontrerà alcune organizzazioni scolastiche di diverso ordine e grado.

News Correlate