martedì, 2 Marzo 2021

Palermo si trasforma in galleria d’artigianato creativo

È tutto pronto a Palermo per la Radical Design Revolution di Palermo, l’evento di design promosso da ALAB che dal 14 al 21 dicembre punta ad avviare una trasformazione culturale e di pensiero che passa per le arti e l’artigianato.

L’idea parte da ALAB, Associazione liberi artigiani ed artisti Balarm che si vuol fare promotrice di una rinascita e rivalutazione del capoluogo siciliano attraverso la promozione dell’arte e dell’artigianato, della cultura e dell’innovazione.

L’intero circuito Alab, fatto da 400 soci, da 12 mila sostenitori e da 80 laboratori, diffondendo artigianato creativo come innovazione economica e culturale e creando una rete diffusa di microeconomia per la riqualificazione urbana del territorio, aprirà le porte al pubblico, trasformandosi in una galleria continua all’interno della città di Palermo.

In programma conferenze e workshop dell’architetto danese Niels Peter Flint, incontri e seminari a cura del professore Carlo Romano, tra gli ospiti Antonio Presti, presidente della Fondazione Fiumara d’Arte e poi mostre, musica e aperitivi.

Per tutta la durata dell’evento avrà luogo OPENALAB, esposizione diffusa lungo il circuito ALAB, con workshop, incontri e mostre.

Dal 17 al 21 dicembre, inoltre, il Crezi.plus ospiterà Alab Radical Design Revolution Exposition, raccolta di pezzi di design autoprodotti, ideati e realizzati dai designers ALAB, i quali presenteranno i loro lavori relativi al “radical and sustainable micro-living” del danese Flint.

 

 

News Correlate