domenica, 27 Settembre 2020

Il Teatro del Fuoco si fa in tre con tappe a Palermo, Gibellina e Zafferana Etnea

È interamente giocata sul tema della luce l’edizione numero 12 di Teatro del Fuoco – International Firedancing Festival in Sicilia, significativamente chiamata “Fire & Light”. L’1 agosto si accenderà al Teatro di Verdura di Palermo la straordinaria macchina dei sogni del Teatro del Fuoco, che ogni anno affascina un pubblico di ogni età e di ogni provenienza, in cui danzatori e acrobati si combinano in perfetta sincronia, mettendo in scena la clownerie tradizionale in armonia con la più sofisticata tecnologia.

Lo show itinerante continua il suo tour il 2 agosto con un altro luogo-simbolo: Gibellina, emblema della perseveranza nella ricerca del bello anche quando tutto sembra perduto, per concludere, il 3 agosto, a Zafferana Etnea, terra del vulcano-madre, simbolo di fertilità, creatività, irruenza.

Un triangolo ideale, in cui confluiscono artisti provenienti da tutto il mondo, che lavorano insieme a un progetto comune: intorno al fuoco e più in generale alla luce, in una Sicilia illuminata dall’arte.

“Quella di Teatro del Fuoco è nata come una scommessa – afferma Amelia Bucalo Triglia, direttrice artistica del Festival – ed ogni anno la sfida si rinnova per creare un evento spettacolare da una sapiente miscela di ingredienti: palcoscenici naturali fra i più belli del mondo, artisti pieni di talento, e il fuoco con la sua straordinaria forza evocativa. Un’esperienza unica, che ha qualificato il Festival come vettore di importanti ricadute turistiche per il territorio”.

Biglietti in vendita sul http://circuitoboxofficesicilia.it.

News Correlate