venerdì, 14 Maggio 2021

Torna I-design a Palermo: in calendario walking tour sulle tracce del liberty

Dal 9 al 19 novembre torna a Palermo I-design, la più famosa e longeva manifestazione del sud Italia dedicata al design. Giunta alla VI edizione, quest’anno prevede tantissimi eventi tra mostre, convegni, passeggiate, presentazioni e installazioni.

Tra le iniziative più interessanti di questa edizione si colloca la riunione del Consiglio Direttivo Nazionale ADI (Associazione Disegno Industriale) che ha scelto Palermo e I-design come sede di questo appuntamento la cui organizzazione è affidata alla delegazione siciliana. Un seminario di due giorni sarà incentrato sui temi della migrazione e delle condizioni climatiche che saranno alla base del grande evento Manifesta in programma a Palermo nel 2018.

Inoltre, anche per questa edizione sono previsti due itinerari, storico e contemporaneo. Il primo contemplerà la produzione siciliana della seconda metà dell’800, attraverso il racconto di storie di successo. In questa edizione l’attenzione è rivolta alle fabbriche, la Ducrot di Palermo e la Sardella di Acireale, due importanti poli produttivi che hanno conquistato nel settore il mercato nazionale ricevendo ambiti riconoscimenti. Della Sardella, prima fabbrica in Italia di mobili in legno curvato a vapore sull’esempio della Thonet, si racconteranno le vicende familiari e professionali, esponendo anche qualche pezzo storico della ditta. Della Ducrot, altra ditta fiorente presso la quale lavorarono i più grandi artisti attivi in Sicilia, saranno esposti immagini e documenti della fabbrica e della produzione. Sempre nel percorso storico, per raccontare le vicende del periodo liberty, l’Associazione We Liberty ha predisposto sei walking tour tematici, accompagnati da un’esperienza di gusto per proiettare il visitatore nella cultura del periodo fin de siécle.

Sabato 11 novembre alle 9 è in programma il tour organizzato dall’associazione Weliberty: “La strada dei Lolli”, un tempo trazzera di campagna in un’area suburbana di latifondi appartenenti agli Ajroldi, ai Branciforte, ai La Grua, divenne la strada della modernità e dell’innovazione, quando ebbe luogo nel 1891/92 l’Esposizione Nazionale a Palermo. Il tour si conclude con la degustazione di un menù completo “Liberty palermitano”, appositamente ideato dalla antropologa del gusto Valeria Di Trapani all’interno della sua cucina Zeste. Costo 69 euro (info e prenotazioni: 338 4650585 – [email protected] Durata: dalle 9 alle 13, oltre al pranzo).

Alle 15, altro incontro organizzato dall’associazione Weliberty, dal titolo “Mare caldo”: seguendo la costa, lungo pontili e arenili si attraverseranno le antiche borgate marinare dell’Acquasanta e dell’Arenella, per scoprire un luogo mitologico prescelto sin dalle popolazioni punico-fenicie fino alla borghesia aristocratica palermitana della belle époque. L’esperienza si conclude con una cena presso la Tonnara Florio di Galati e Taormina. Costo 69 euro (info e prenotazioni: 338 4650585 – [email protected] Durata dalle 15 alle 19, oltre alla cena).

I tour di Weliberty ritornano venerdì 17 novembre. La nuova arte moderna è una visita presso l’Archivio storico comunale, dove, nella sala Damiani Almejda, si potranno ammirare alcune testimonianze archivistiche d’eccezionale rarità e bellezza; nonché “le opere della nuova arte moderna” d’ineguagliabile incanto presso la Galleria d’Arte Moderna (GAM). Il tour si conclude con la degustazione di un menù presso SciùRum. Costo euro 69. (info e prenotazioni: 338 4650585 – [email protected]). Durata dalle 9 alle 13, oltre al pranzo.

Sabato 18 novembre alle 9 partirà il tour “Silenzio in sala”, a cura dell’associazione Weliberty, che condurrà in piazza Verdi, partendo dalla biblioteca liberty di palazzo Francavilla, dimora storica nobiliare dai cui è possibile ammirare un Teatro dal calibro europeo, il Teatro Massimo. Una piacevole passeggiata che si conclude con la degustazione di un menù appositamente ideato dallo chef Domenico Basile, presso “SciùRum” di Nasser Charles Ayazpour, poeta e designer persiano e Ester Badami. Costo euro 79,00. (info e prenotazioni: 338 4650585 – [email protected]). Durata dalle 9 alle 13, oltre al pranzo.

Alle 15 è previsto un nuovo tour organizzato dall’associazione Weliberty: “Giardino Inglese e dintorni” è una passeggiata lungo il Viale della Libertà, frequentato dalla nuova borghesia mercantile ottocentesca. Un tour rilassante nel verde urbano a contatto con la natura e la storia, che si conclude con la visita della caffetteria liberty dell’Hotel Mercure Excelsior, con degustazione di un tipico menù della tradizione culinaria palermitana. Costo 79 euro. (per info e prenotazioni: 338 4650585 – [email protected]). Durata dalle 15 alle 19, oltre alla cena.

L’ultima giornata di I-design, domenica 19 novembre, inizia alle 9 con il tour di Weliberty “Il firriato di Villafranca”. Il fascino di un quartiere di Palermo che si estendeva dalla Strada dei Lolli (l’odierna via Dante) sino alla nuova “Strada della Libertà” (via Libertà). Una piacevole passeggiata che si conclude con la degustazione di un menù “Liberty palermitano”, proposto dall’antropologa del gusto Valeria Di Trapani (Zeste. La cucina racconta). Il tour si svolgerà dalle 9 alle 11. Seguirà una coking class fino alle 13,30 ed il pranzo. Costo 79 euro. (info e prenotazioni: 338 4650585 – [email protected]). Durata dalle 9 alle 13, oltre al pranzo.

 

News Correlate