mercoledì, 21 Aprile 2021

Autolinee, da febbraio licenziamenti e meno corse

Anav: “La finanziaria regionale taglia i fondi”

A partire dalla fine del mese di febbraio sarà ridotto il numero delle corse, in particolare quelle meno frequentate mentre saranno esternalizzati alcuni servizi quali le officine e le manutenzioni, con conseguente riduzione del personale dipendente. Questo in sintesi quanto approvato dal Comitato Esecutivo dell’Amav Sicilia, l’associazione delle imprese private di trasporto pubblico locale in concessione. I motivi che costringono le aziende a ridurre il personale impiegato sono noti. Nonostante gli impegni di legge per il settore decorressero dal 2006, – si legge in una nota – la Regione Siciliana non ha ancora attuato la legge 19/2005, né ciò è previsto nei disegni di legge della Finanziaria 2007 e del bilancio regionale 2007. Il Parlamento siciliano, con la legge 19, aveva previsto la trasformazione delle attuali concessioni in contratti triennali di affidamento provvisori e aveva statuito l’aggiornamento dei corrispettivi secondo gli indici Istat, al fine di compensare parzialmente il divario tra i costi sostenuti dalle aziende esercenti il servizio ed i ricavi derivanti dall’espletamento dell’attività. Tale situazione – conclude la nota – mette le aziende private nelle condizioni di non poter più far fronte agli attuali programmi di esercizio, in quanto andrebbero incontro al dissesto finanziario.

News Correlate