venerdì, 22 Gennaio 2021

Federalberghi Eolie: che ne sarà di Siremar dal 2010?

Poche certezze vista la procedura di privatizzazione avviata per Tirrenia

Con una nota stampa la Siremar ha rassicurato sul futuro dei collegamenti marittimi per le isole minori della Sicilia dal 1 ottobre in poi spiegando che le informazioni che continuano ad apparire sul sito ufficiale della Tirrenia sono frutto di un mal funzionamento del sistema informatico e non dipendono da alcun taglio imminente agli attuali collegamenti marittimi. Una nota che solo in parte, però, tranquillizza Christian Del Bono, presidente Federalberghi Isole Eolie che, in una lettera inviata al ministro dei Trasporti Altero Matteoli, all’assessore regionale Nino Strano, ai rappresentanti delle organizzazioni di settore e ai sindaci delle isole minori siciliane, continua ad esprimere le sue preoccupazioni considerato che “i vertici Siremar non sono, loro malgrado, nelle condizioni di poter esprimere alcuna previsione sui collegamenti marittimi a partire dal 1° gennaio 2010”.
Il problema, ovviamente, non riguarda solo la Siremar visto che nelle stesse condizioni si trovano Caremar, Saremar, Toremar, in attesa della pubblicazione del bando da parte del governo e della conseguente privatizzazione di Tirrenia. “Per nessuna delle tratte servite da queste società – scrive Del Bono – risulta, infatti, ad oggi possibile ottenere alcun tipo di informazione per i collegamenti a partire dal 1 gennaio 2010. Un danno – aggiunge il numero uno di Federalberghi Isole Eolie – che si ripercuoterà sul sistema turistico delle isole. Tra poco partiremo per le prime fiere turistiche – conclude – senza avere la benché minima idea di cosa andare a raccontare ai nostri interlocutori italiani e stranieri”.

News Correlate