venerdì, 21 Gennaio 2022

Regione proroga collegamenti per isole, dubbi di Federalberghi

“Nelle more della nuova gara per i servizi marittimi, la Regione Siciliana ha prorogato i collegamenti regionali via navi e aliscafi per le isole minori, mantenendo invariati orari e linee, senza nessuna riduzione dei servizi o penalizzazione per le comunità isolane”. Lo afferma l’assessore regionale della Mobilità, Marco Falcone.

“Per quanto riguarda i collegamenti statali – aggiunge – l’assessorato ai Trasporti ha fatto richiesta a Sns-Ngi di mantenere per tutto il 2022 gli servizi attualmente erogati, con il riconoscimento da parte della Regione dei costi aggiuntivi, sempre nelle more della futura gara che prevederà un’integrazione fra servizi a sostegno regionale e servizi a sostegno statale. Su quest’ultima iniziativa la Regione ha anche investito le prefetture competenti”.

Federalberghi Isole Minori della Sicilia accoglie con favore la decisione ma, allo stesso tempo, solleva dubbi e preoccupazioni sulle risorse e per i bandi di prossima pubblicazione.
“Si rimane decisamente perplessi e preoccupati – commenta il presidente Christian Del Bono – per il fatto che il rinnovo dei servizi statali dipenda da un’integrazione di risorse su base regionale. Si ritiene, infatti, e lo abbiamo già chiesto formalmente, che l’assetto dei collegamenti SNS debba continuare ad essere mantenuto attraverso sovvenzioni statali e che il contributo regionale debba continuare ad essere utilizzato per i servizi integrativi. Esprimiamo, pertanto, la nostra ferma contrarietà al gioco dei vasi comunicanti tra le risorse statali e quelle regionali nella convinzione che questo porti ad un aggravio e in ogni caso ad un’eccessiva dipendenza dal bilancio regionali.
Siamo, infine tutt’ora in attesa – conclude – che la Regione offra alle pubbliche amministrazioni e agli stakeholder locali la concreta possibilità di poter avanzare le proprie proposte nella stesura dei nuovi bandi così da evitare proteste e malcontenti ancora più vibranti rispetto a quelli che erano scaturiti a seguito della pubblicazione dei primi bandi.

Soddisfazione invece è stata espressa da Francesco Forgione, sindaco del comune di Favignana-Isole Egadi: “ringrazio l’assessore Falcone che ha ascoltato la nostra protesta e le nostre richieste avanzate insieme ai sindaci delle altre isole minori e con il sostegno dell’Ancim. E’ il primo risultato di un’iniziativa assunta in questi giorni scrivendo al ministero delle Infrastrutture e Trasporti, al presidente della Regione siciliana e all’assessore alle Infrastrutture e Mobilità, coordinandoci con i sindaci delle altre piccole isole. Ora dobbiamo assumere tutte le iniziative, sia di mobilitazione della popolazione che di pressione politica e istituzionale, come abbiamo fatto in queste ultime settimane. Serve un tavolo di trattativa nazionale e regionale con tutte le parti istituzionali coinvolte”.

News Correlate