Sais Trasporti: il servizio di bus interregionali riprenderà il 3 giugno

Anche per i prossimi giorni i servizi minimi di trasporto passeggeri saranno consentiti soltanto tramite treno, aereo e traghetto. Lo ribadisce la Sais Trasporti Spa che si è prodigata fino all’ultimo per organizzare al meglio un viaggio puntuale e sicuro alle diverse richieste di prenotazioni ricevute dai clienti con comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza, per motivi di salute, o che volessero rientrare presso il proprio domicilio, abitazione o residenza, certa di poter riattivare i servizi già a partire da lunedì 18 maggio, in linea con le scadenze indicate nelle precedenti disposizioni delle Autorità. Invece, proprio all’ultimo, l’azienda si è dovuta adeguare alle norme emanate a notte inoltrata, che riservano solo al trasporto aereo, marittimo e ferroviario la possibilità di effettuare i servizi minimi essenziali dei collegamenti interregionali escludendo soltanto gli autobus.

“Spiace dovere comunicare – si legge in una nota di Sais Trasporti – che, nonostante nel resto d’Italia sia consentito già da qualche settimana il collegamento interregionale tramite bus, il Decreto interministeriale continua a limitare unicamente i servizi di autolinee da e per la Sicilia, facendo così prolungare il blocco totale di questo settore ben oltre i due mesi dall’inizio del lockdown per il Covid – 19″.

La Sais Trasporti ha quindi riprogrammato i servizi interregionali (da e per Calabria, Basilicata, Puglia, Campania, Lazio, Toscana, Emilia Romagna) a partire dal prossimo 3 giugno 2020, data dalla quale il DL n.33/2020 consente gli spostamenti, salvo nuove limitazioni. I passeggeri potranno decidere se spostare la data del viaggio già acquistato, oppure il rimborso totale del biglietto”.

News Correlate