sabato, 27 Febbraio 2021

Stretto, al via un nuovo sistema di navigazione

Prevede due corsie per il traffico per garantire maggiore sicurezza

E’ appena entrato in vigore un nuovo schema di separazione del traffico nello Stretto di Messina che garantirà maggiore sicurezza. Si tratta di un sistema rotatorio virtuale che prevede due corsie per il traffico longitudinale nord-sud e sud-nord, quattro aree precauzionali in corrispondenza dei porti di Messina, Villa San Giovanni, nelle aree nord e sud dello Stretto. La rotatoria virtuale avrà la funzione di disciplinare la navigazione trasversale tra le due sponde, in modo che le navi dirette in Sicilia passino a nord e quelle dirette verso la Calabria a sud. Previste, inoltre, per il traffico locale (diporto e pesca), aree di navigazione costiera, esterne alle corsie di traffico, sia sulla sponda calabra sia su quella sicula, per non creare interferenze con le navi in transito longitudinale. L’obiettivo è la sicurezza, soprattutto dopo la tragica collisione del 15 gennaio 2007 tra il mezzo veloce Fs Segesta Jet e la nave mercantile Susan Borchard, in cui perse la vita l’equipaggio del catamarano.

News Correlate